Juventus-Milan, è sfida tra due difese di ferro: i numeri

Juventus-Milan, è sfida tra due difese di ferro: i numeri

Sabato a Torino si sfideranno due grandi difese: il Milan di Gennaro Gattuso nel 2018 ha subito solo cinque gol, mentre la Juventus addirittura zero

di Redazione

 di Valerio Paini

La sfida di Torino che chiuderà la trentesima giornata di Serie A vedrà di fronte un classico del calcio italiano che promette, come non faceva da tempo, grande spettacolo e incertezza sull’esito finale, visti i risultati ottenuti dalle due squadre nell’ultimo periodo. Un Juventus-Milan dal sapore europeo che per i bianconeri significherebbe confermare il primo posto, allontanando lo spauracchio del ritorno del Napoli, mentre per i rossoneri prendersi una rivincita sulla sconfitta del girone di andata e rilanciare prepotentemente le proprie quotazioni per un quarto posto che, col derby di mercoledì ancora da giocare, resta accessibile.

Le due squadre arrivano in momenti di forma piuttosto positivi e sono accumunate da un dato interessante riguardante il 2018, quello dell’impermeabilità difensiva: il sorprendente Milan di Gennaro Gattuso ha subito solo 5 gol in Serie A da inizio 2018, la Juventus di Massimiliano Allegri invece ha fatto ancora meglio e continua verso i suoi personalissimi record non avendo subito ancora un gol in Serie A nel 2018 (10 partite senza subire reti); in più entrambe le squadre sono le uniche che non hanno ancora subito sconfitte da quando è iniziato il girone di ritorno.

Dati significativi e che dimostrano la bontà del lavoro svolto da due allenatori apparentemente diversi, sicuramente per palmares e anzianità sulle panchine, ma che hanno in comune una stessa filosofia: quella ricerca spasmodica per l’equilibrio di squadra che permetta al collettivo di non subire reti e rendersi quindi ostico a qualunque avversario, una ricerca quasi ossessiva della compattezza come cardine del proprio gioco attraverso, e grazie, al lavoro di ogni singolo giocatore in funzione del gruppo.

Come spesso è accaduto, per la sua particolarità rispetto agli altri campionati, la Serie A è quasi sempre terreno di conquista per chi, rispetto agli altri, riesce ad avere la difesa meno battuta e costruisce le sue fortune sull’equilibrio e sull’attenzione decisa verso i dettagli cruciali che fanno sì che non si subiscano gol. Visti i presupposti, e l’avvicinarsi imminente della fine della stagione, con la sfida di Torino si capirà un po’ meglio quali saranno il futuro e le intenzioni di queste due formazioni storiche del calcio italiano.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

La speranza di Mirabelli: rinnovo di Gattuso prima di Juventus-Milan

Gattuso, ecco gli elogi di Gordon Singer, figlio del fondatore di Elliott

Buffon vs Donnarumma: la sfida tra il passato e il futuro dell’Italia

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy