Higuain: un 2018 iniziato male e finito peggio. Il Pipita a caccia del gol e di sé stesso

Higuain: un 2018 iniziato male e finito peggio. Il Pipita a caccia del gol e di sé stesso

La stagione opaca alla Juventus, la delusione mondiale e la crisi con il Milan, di cui avrebbe dovuto essere stella indiscussa. Higuain si è perso

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

JUVENTUS E NAZIONALE

Il 2017/18 è stata la stagione peggiore per Gonzalo Higuain da quando è in Italia. Il “Pipita”, non senza subire qualche critica dai tifosi della Juventus, aveva ha chiuso la stagione con 16 reti in campionato e 23 reti complessive (non segnava così poco dal 2012/13, ultima annata al Real Madrid) e soprattutto aveva dato l’impressione di non essere decisivo nella partite più importanti, soprattutto in Champions League. Per questo, messe le mani su Cristiano Ronaldo, i bianconeri lo hanno ceduto senza troppi rimpianti al Milan, ben felice di accoglierlo e convinto di aver fatto un grandissimo affare, anche e soprattutto alla luce delle deludenti prestazioni di tutti gli ultimi numeri 9 dai tempi di Filippo Inzaghi.

In mezzo un’altra delusione mondiale, l’ennesima. L’Argentina, in Russia, passa a fatica il girone, per uscire agli ottavi 4-3 contro la Francia campione. Per il “Pipita” che non gioca il match decisivo, ci sono due presenze da subentrato, una da titolare e soprattutto zero gol segnati. Troppo poco per chi doveva farsi perdonare il gravissimo errore nella finale del 2014.

CLICCA PER ANDARE ALLA PROSSIMA SCHEDA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy