Genoa-Milan, ecco cosa salvare e cosa no dopo il ko di Marassi

Genoa-Milan, ecco cosa salvare e cosa no dopo il ko di Marassi

Il 3-0 subito dal Genoa riporta i rossoneri sulla terra, ma non è tutto da buttare. Il Milan ha reagito, anche se alcune scelte di Montella hanno lasciato dubbi.

di Redazione
Vincenzo Montella, Milan, Getty Images

Cosa salvare

Questo “essere diesel” del Milan porta ad un inevitabile reazione nei secondi tempi, dove i rossoneri hanno trovato più punti. E di ieri si può salvare questo. Montella ha cambiato la tattica a gara in corso, passando da un atteggiamento di contropiede al suo classico possesso palla, allargando le mezzali sull’esterno di centrocampo e stringendo i tre reparti di gioco: difesa, centrocampo e attacco tutti nel giro di venti, massimo trenta metri in lunghezza. In effetti questo cambio di atteggiamento, e di interpreti, ha dato per quanto possibile i suoi frutti, platonici, perché di fatto il Milan non si è reso quasi mai pericoloso se non con tiri centrali parati senza alcun problema da Perin. Da salvare anche la solidità di squadra prima dell’autogol di Kucka, quello che ha fatto sprofondare i rossoneri sul 2-0.

Paletta aveva lasciato il Milan in dieci al 11’ della ripresa, ma i rossoneri avevano comunque preso in mano il controllo del gioco seppur con l’uomo in meno. Gli innesti di Suso e Luiz Adriano hanno dato una piccola scossa al Milan, ma i gol non sono arrivati. Probabilmente la squadra era mentalmente stanca dopo la gara di sabato sera, la partita di Genova è stata presa sottogamba e forse qualche palese episodio non sanzionato dal direttore di gara avrebbe potuto cambiare l’esito della gara. Tutte note che non cambiano il risultato della partita, i rossoneri ritornano sulla terra. E forse è meglio così.

VOTA IL SONDAGGIO: Quale la causa del ko di Marassi?

SEGUICI SU: Facebook  /// Twitter /// Telegram /// Google Plus

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. V. Suquino - 3 anni fa

    sappiamo che quello fatto di Paletta merita il fallo, il rosso etc. , ma si prova un’altra volta che la squadra e’ limitata, si ha visto anche contro il Napoli…se l’arbitro litiga cosi i giocatori, in dieci Milan sara’ fragile e aperto di trovare un sacco di reti…. mi dispiace, ma e’ la realta’ adesso con questa squadra in costruzione….ancora Forza Milan. Volevo dire che quelli tifosi di altre squadre non devono ridere cosi, La serie A ha bisogna di un Milan forte e capace di lottare in Champions League.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy