Focus Atalanta: occhio a Papu Gómez ed agli ex Cristante e Petagna

Focus Atalanta: occhio a Papu Gómez ed agli ex Cristante e Petagna

Conosciamo un po’ meglio l’Atalanta, rivale del Milan domani a San Siro: condizione, precedente, tattica e singoli della formazione nerazzurra

di Redazione

(fonte: acmilan.com) – L’Atalanta, grazie al pareggio per 3-3 contro la Lazio a Bergamo, ha agganciato il Milan al settimo posto in campionato a quota 24 punti. I nerazzurri stanno mantenendo le attese in Serie A e a dicembre, in particolare, si stanno ben comportando: una vittoria e 2 pari con Torino (1-1 in trasferta), Genoa (2-1 in trasferta) e Lazio. In Europa League, invece, la formazione allenata da Gasperini si è superata arrivando prima nel girone e raggiungendo i sedicesimi. Come i rossoneri. Somiglianze e differenze, l’analisi dei prossimi avversari del Milan, domani ore 18:00 a San Siro.

ULTIMA SFIDA A SAN SIRO – Era più di un anno fa (17 dicembre), l’ultimo impegno in campionato del 2016, e il Milan venne fermato sullo 0-0, nella nebbia di San Siro, da un’Atalanta caparbia. Buona la prestazione dei rossoneri, che però non trovarono la via della rete né nel primo tempo, quando Luca Antonelli colpì il palo nella più grande occasione della partita, né nella ripresa per una questione di centimetri.

TREND NERAZZURRO – L’Atalanta è imbattuta da più di un mese in campionato, proprio dopo aver perso a San Siro (2-0 contro l’Inter). Da lì in poi ha totalizzato 8 punti in 4 partite, recuperando terreno su qualche squadra davanti a sé. Il 3-3 casalingo contro la Lazio non ha soddisfatto a pieno, dato che i nerazzurri sono stati in vantaggio prima 2-0 e poi 3-2 (doppietta di Josip Iličić e gol di Mattia Caldara), ma la prova generale è stata positiva. A testimonianza del brillante stato di forma, mercoledì è arrivata anche la qualificazione ai quarti di finale della TIM Cup dopo il 2-1 al Sassuolo.

MODULO E TATTICA – La certezza tattica del tecnico Gian Piero Gasperini è la difesa a 3. Oltre al portiere Berisha, gli “intoccabili” della retroguardia bergamasca sono Caldara, Masiello e Toloi. La linea di centrocampo dovrebbe essere composta da Cristante e Freuler in mezzo, Spinazzola e Hateboer sulle fasce. Per la qualità c’è spazio soprattutto davanti: dal talento di Gómez al mancino di Iličić, fino a Petagna. A San Siro, quindi, potrebbe essere confermato un 3-4-1-2 spesso solido ed efficace.

ATTENZIONE A…Alejandro ‘Papu’ Gómez è il primo giocatore della Serie A 2017-18 per numero di dribbling riusciti (49). E il primo giocatore offensivo della Dea per tiri totali (45, 20 nello specchio). È il leader tecnico dell’Atalanta, nettamente il migliore per assist (5) e cross effettuati (57).

Josip Iličić, a segno in tutte le ultime 3 presenze in campionato – è reduce da una doppietta -, ha partecipato attivamente a sei delle ultime sette reti dell’Atalanta in Serie A (4 gol, 2 assist). Lo slovacco, dotato di gran piede e fantasia, sta vivendo una delle sue annate più prolifiche da quando è in Italia.

Bryan Cristante, prodotto del vivaio rossonero, ha disputato le sue prime 3 partite di Serie A con la maglia del Milan (stagione 2013-14). Finora è uno dei bomber della sua squadra con 5 gol, ottimo anche nei duelli (167) e nei contrasti vinti (82,1%).

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Atalanta, Gasperini allenatore dell’anno 2017: “Qui per i giovani”

Verso Milan-Atalanta: Cristante e Petagna ex dal dente avvelenato

Qui Atalanta, Gasperini: “Ho molto rispetto del Milan”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APP: iOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy