Milan, via il fardello: adesso il mercato (vero) può partire

Milan, via il fardello: adesso il mercato (vero) può partire

Il Milan è ufficialmente fuori dall’Europa League. Una notizia non totalmente positiva ma che può aiutare i rossoneri ad affrontare il mercato con più calma

di Renato Panno, @PannoRenato

CALCIOMERCATO MILAN – La notizia di ieri può far storcere la bocca alla maggior parte dei tifosi rossoneri: Il Milan non disputerà la prossima Europa League perchè ha deciso di raggiungere un ‘consente award’ con la Uefa per il mancato rispetto del Fair Play Finanziario nei trienni 2015-2017 e 2016-2018. Una decisione che però, a ben vedere, arriva come una manna dal cielo per il club di Via Aldo Rossi.

La Uefa, grazie a questo accordo, non sarà più tenuta ad osservare in maniera stretta il Milan che potrà condurre il mercato in maniera più tranquilla. Il ‘fardello’ come definito dal presidente Paolo Scaroni non c’è più e proprio da questa definizione si può comprendere ancora meglio il grado di soddisfazione da parte della società di aver rinunciato all’Europa League, seppure con un minimo di rimpianto.

Perchè è così importante tutto questo? Perchè appunto il Milan adesso potrà operare con più tranquillità e non dovrà sottomettersi agli altri club, scenario che sarebbe stato il leitmotiv dell’estate rossonera. Adesso, oltre a non dover sottostare alle richieste del Psg e di Mino Raiola per quanto riguarda la cessione di Gianluigi Donnarumma, il Milan può prendere in mano il mercato in entrata che sta stentando a decollare nonostante gli innesti di Rade Krunic e Theo Hernandez (ormai fatta).

I nomi sotto la lente di ingrandimento sono sempre gli stessi: Dani Ceballos e Lucas Torreira su tutti. Con Joachim Andersen sempre più in ottica Lione, questi sono i due profili per il quale il Milan è pronto a fare uno sforzo in più. Lo spagnolo ha lasciato un piccolo spiraglio riguardo ad una sua cessione se non dovesse trovare spazio con il Real Madrid e la dirigenza proverà a fare un tentativo per un giocatore giovane e di gran classe. Sull’uruguaiano invece c’è la volontà di accontentare una precisa richiesta di Marco Giampaolo ma di sicuro non sarà semplice strapparlo all’Arsenal. Due situazioni di certo spinose, ma senza quel famoso ‘fardello’ adesso c’è un po’ di speranza in più. Ecco le parole di Urbano Cairo sull’Europa League e sul Milan, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy