Calciomercato Milan, il tesoretto per gli acquisti dalle cessioni ‘minori’

Calciomercato Milan, il tesoretto per gli acquisti dalle cessioni ‘minori’

Il Milan, sul mercato, potrà muoversi bene in entrata soltanto dopo aver ceduto anche gli esuberi: tutti i giocatori in lista di partenza

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il Milan, ora di proprietà del fondo Elliott Management Corporation ed affidato alla direzione tecnica di Leonardo, presto si fionderà sul mercato per regalare a Gennaro Gattuso due-tre acquisti di livello che l’allenatore calabrese ha chiesto per innalzare il livello qualitativo della squadra rossonera.

Prima, però, di poter acquistare, giocoforza, il Diavolo, per ragioni di bilancio (e per andare incontro alle esigenze della UEFA), dovrà vendere. Probabilmente sarà sacrificato almeno un gioiello tra Gianluigi ‘Gigio’ Donnarumma, Leonardo Bonucci e Jesús Suso, ma, soprattutto, il club di Via Aldo Rossi spera di poter ricavare un cospicuo tesoretto dalle cessioni cosiddette ‘minori’, ovvero di quei giocatori che non rientrato nel progetto tecnico rossonero per questa stagione.

Partiranno dunque, sicuramente, Nikola Kalinić, conteso da Atlético Madrid (favorito) e Siviglia: dalla sua cessione, il Milan conta di incassare una ventina di milioni. Tra i 10 ed i 15 milioni, invece, è la cifra stimata per lasciar partire un altro attaccante in esubero, Carlos Bacca, che non ha neanche concordato il rientro a Milanello con la società. Lui vorrebbe restare al Villarreal, ma, per ora, il Sottomarino Giallo non soddisfa le richieste milaniste.

Andranno via, presumibilmente, anche Gustavo Gómez, Luca Antonelli, José Mauri, Riccardo Montolivo (che non rientra più nei piani del Milan e per il quale si tratta la rescissione consensuale dell’ultimo anno di contratto di modo da risparmiare sul ricco ingaggio di 2,5 milioni netti l’anno), nonché Manuel Locatelli, già promesso sposo del Sassuolo per una cifra vicina ai 12 milioni prima che l’ingresso di Elliott al posto dei cinesi stoppasse, forse almeno per il momento, la sua cessione. Su Montolivo e Locatelli, comunque, decideranno Leonardo e Gattuso.

Infine, c’è la situazione di André Silva: richiestissimo sul mercato (lo cercano Wolverhampton, Valencia, Monaco), potrebbe restare per rilanciarsi così come andare via per rimettere, definitivamente, in carreggiata il Milan sotto il punto di vista del bilancio. Ecco, infatti, cosa occorre ai rossoneri per fare pace con la UEFA …

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy