André Silva eguaglia Rebic, stessi gol segnati: il confronto

André Silva eguaglia Rebic, stessi gol segnati: il confronto

André Silva eguaglia Ante Rebic come numero di gol stagionali. I due calciatori, scambiati la scorsa estate da Milan e Eintracht Francoforte: il confronto

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Ante Rebic ed André Silva

NEWS MILANAndré Silva ha segnato una doppietta in Europa League, regalando la qualificazione agli ottavi di finale al suo Eintracht Francoforte. L’attaccante portoghese ha egugliato il numero di gol segnati da Ante Rebic con il Milan: entrambi sono a quota 7 gol segnati. Numeri che fanno piacere anche ai rossoneri, visto che non è solo il valore del croato a salire. Ma quasi di pari passo, cresce anche Silva.

NUMERI A CONFRONTOAndré Silva in questa stagione ha giocato 22 partite con l’Eintracht tra tutte le competizioni, per un totale di 1378 minuti: segnato 7 gol, uno ogni 197 minuti. Ante Rebic ha giocato 21 partite (Serie A e Coppa Italia), per un totale di 873minuti: segnato anche lui 7 gol, uno ogni 124 minuti.

Come media-gol, Rebic è certamente più avanti di André Silva, che però ha avuto un rendimento maggiormente costante fin dall’inizio della stagione. Il croato invece ha cominciato a giocare fondamentalmente da gennaio 2020, dopo essere stato un fantasma da settembre a dicembre. L’arrivo di Zlatan Ibrahimovic ha cambiato molto non solo al Milan, ma anche allo stesso Rebic.

Paolo Maldini qualche settimana fa aveva spiegato la situazione contrattuale di Rebic e Silva tra Milan e Eintracht Francoforte: “Rebic è in prestito biennale, l’anno prossimo è con noi. Al termine dei due anni di prestito, poi sarà trattativa libera. Non sono legate con André Silva, ci sarà un discorso per Silva e poi uno per Rebic”. Oggi invece hanno scosso l’ambiente le dichiarazioni di un altro dirigente rossonero: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy