Verratti: “Scritte cose non vere, il mio agente ha esagerato”

Verratti: “Scritte cose non vere, il mio agente ha esagerato”

Verratti sempre più lontano da Parigi, ma il diretto interessato ha frenato le voci. Solo frasi di circostanza o verità?

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Il Milan nel calciomercato di gennaio potrebbe tornare protagonista e Marco Verratti è uno dei sogni dei tifosi, ma anche di Vincenzo Montella. L’Aeroplanino non perde occasione per manifestare tutta la sua stima nei confronti del calciatore. Le voci continuano a susseguirsi, ma il diretto interessato, ai microfoni di goal.com, ha smentito di avere avuto problemi con Unai Emery e frena i rumors: “Si sono dette tante cose non vere, che non sono mai accadute. Contro il Marsiglia ho preso tante botte nel primo tempo, così con Emery abbiamo deciso di farmi uscire dopo 15′ nel secondo tempo. Il personale medico non voleva prendere rischi perché venivo da un periodo difficile. È stato detto che fossi arrabbiato con il mister perché non volevo uscire, ma non è vero. Ero arrabbiato con me stesso, volevo aiutare la squadra e uscire per un problema fisico era impensabile per me. Con il mister ci siamo visti il giorno dopo e non riuscivamo a capire cosa stesse succedendo. Quando sono uscito mi sono messo la mano davanti alla bocca e ho detto che mi sentivo bene e potevo continuare, lui mi ha risposto che non pensava stessi andando bene. Poi ho tolto la mano e ho detto ‘Dice che non vado bene’, ma fisicamente, non nel modo di giocare. Aveva ragione”.

Poi Verratti se la prende anche con i giornalisti: “Non mi piace che si creino delle polemiche inutili. Accetto le critiche, ma non accetto che mi vengano messe in bocca parole che non ho detto. Ho sentito dire che non ho un buon rapporto con l’allenatore e che mi era già successo, ma non è vero. Emery lavora molto e non è colpa sua se abbiamo fatto un inizio di stagione a metà. Siamo noi che andiamo in campo e dobbiamo prenderci le nostre responsabilità. Si è esagerato questa settimana e anche il mio agente ha esagerato a dire che avrei potuto lasciare il club. Sono qui per far bene al PSG, non per convincere i giornalisti. Non ho mai avuto problemi e non mi piace leggere certe cose di me. Amo questo club, nessuno direbbe cose negative sul mio conto tra i miei compagni”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

La scaramanzia di Montella: niente cambio di orario ieri

Milan-Pescara, le pagelle dei giornali a confronto

Milan, se si giocassero solo i primi tempi saresti decimo

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy