SportMediaset – Zidane, addio al Real Madrid: alla Juventus con Allegri in Spagna?

Zinedine Zidane si è dimesso dal Real Madrid: alla Juventus sembrerebbero sognare il suo grande ritorno, in uno ‘scambio’ con il tecnico toscano

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Nella conferenza stampa di oggi Zinedine Zidane, che ha vinto 3 Champions League consecutive come allenatore del Real Madrid, ha annunciato le proprie dimissioni dai ‘Blancos’, lasciando, di fatto, spiazzati il Presidente Florentino Pérez ed i calciatori della squadra della Capitale.

Ora, in casa Real, si apriranno le consultazioni per scegliere il successore più degno di Zidane: il candidato principe sembrerebbe essere Mauricio Pochettino, manager del Tottenham ma, secondo quanto riportato da ‘SportMediaset’, nella lista del patron madrileno ci sarebbe anche Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, molto stimato da Pérez.

Ecco perché, addirittura, potrebbe verificarsi uno scambio di panchine che avrebbe del clamoroso. La dirigenza della Juventus non vorrebbe far andare via Allegri, ma riportare a Torino Zidane, simbolo bianconero di fine anni Novanta, stuzzicherebbe, e non poco, il Presidente Andrea Agnelli ed il direttore generale Giuseppe Marotta. Attestati di stima, da ambo le parti, non sono mai mancati. E chissà che dietro la decisione di Zidane di rompere con il Real Madrid non vi sia proprio la corte della Vecchia Signora.

Allegri, ha sottolineato ‘SportMediaset’, aveva già confessato agli amici più cari di essere pronto per una nuova esperienza poi, dopo l’incontro con Fabio Paratici, aveva deciso di restare un’altra stagione. Con un’alternativa di lusso come il Real Madrid, però, ora le cose potrebbero davvero cambiare.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

CorSport – Milan, la Juventus insiste per Romagnoli: il punto

Tutte le nostre news di calciomercato

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy