Sky – Incontro Leonardo-Juventus: c’è anche ag. Caldara

Leonardo, che diventerà a breve responsabile dell’area tecnica del Milan, ha incontrato la Juve. Argomenti: Higuain, Bonucci e Caldara.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Il mercato del Milan sta per decollare sul serio. I rossoneri sono alla ricerca di un grande attaccante e pensano seriamente a Gonzalo Higuain. Il centravanti bianconero sembra essere la prima scelta ora che a occuparsi del mercato milanista sarà Leonardo. Il brasiliano è già operativo, nonostante non sia stato ancora nominato ufficialmente. La prova arriva da Sky, che lo ha intercettato durante un incontro con i dirigenti della Juventus a Milano.

Poco fa, infatti, Leonardo ha incontrato Giuseppe Marotta e Fabio Paratici. Argomenti sul tavolo, però, anche Leonardo Bonucci e Mattia Caldara. Il capitano rossonero potrebbe infatti tornare clamorosamente alla Juventus e i rossoneri avrebbero chiesto in cambio il centrale ex Atalanta. Poco dopo ha raggiunto i dirigenti bianconeri e Leonardo infatti anche Giuseppe Riso, agente di Caldara. Potrebbe star prendendo forma, in sostanza, una mega operazione tra Milan e Juventus con protagonisti Bonucci, Higuain e Caldara. Possibile un triplo trasferimento con conguaglio da parte del Diavolo per la Vecchia Signora? Attenzione anche alla situazione allenatore in casa Milan: potrebbe esserci un clamoroso cambio…

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cotechinho - 3 anni fa

    Se non è stato ancora nominato, perché Leonardo tratta per conto del Milan? Mi sembra che la società rossonera sia diventata un po’ la barzelletta d’Italia e non solo! Grazie a Berlusconi che l’ha portata dalle stelle alle stalle! Piuttosto di questi continui e ridicoli intrallazzi, preferirei un presidente italiano, anche poco facoltoso ma, ritrovare una società con dignità e non comandata da faccendieri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy