news milan

RETROSCENA – DONNARUMMA era già dell’Inter, poi …

Gianluigi Donnarumma, portiere di 17 anni del Milan (credits: GETTY Images)

Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan, era praticamente un calciatore nerazzurro. Quindi, il colpo di scena: cronaca di un affare firmato Raiola

Daniele Triolo

"Gianluigi Donnarumma, da quest'anno, difende i pali della porta del Milan. A soli 16 anni, essendo un classe 1999: un vero prodigio, che il Milan ha scovato, qualche anno fa, a Castellammare di Stabia, in Campania, terra natìa del portiere lanciato, con coraggio, nel ruolo di titolare da Sinisa Mihajlovic, a discapito di Diego López, che nella scorsa stagione era stato tra i baluardi del Milan di Filippo Inzaghi.

"

"Lunedì sera, 22 febbraio, alle ore 21.00, il campano Donnarumma esordirà al 'San Paolo', in una partita che, secondo 'Gazzetta.it', per lui avrà un sapore speciale. Allevato da Ernesto Ferraro, preparatore che ha lanciato tanti portieri della zona (tra i quali un altro stabiese doc, Antonio Mirante, ora al Bologna), Donnarumma avrebbe potuto essere, ironia della sorte, portiere dell'Inter. Ma come è finito al Milan? Lo ha ricordato alla 'rosea' Ciro Amore, Presidente della Scuola Calcio dove Donnarumma ha mosso i suoi primi passi: “Gigione con noi giocava sempre sotto età. Quando è esploso fisicamente, per lui si sono fatte avanti tutte le squadre più importanti d’Italia, Napoli compreso. Definimmo il suo passaggio all’Inter con il responsabile del vivaio Samaden che venne a Castellammare per parlare con il sottoscritto e il papà pur di far scegliere i colori nerazzurri al ragazzo – ha rivelato -. Andammo a Milano con i genitori per cinque giorni, Donnarumma fu anche iscritto a scuola lì: era davvero fatta. Quando siamo tornati a Castellammare, però, il Milan si mostrò più concreto perché il cugino di Mino Raiola, Enzo, disse a Galliani che non poteva perdere questa occasione. Così, in poche ore, Gigione è diventato rossonero”. Ed il Milan spera di poterlo trattenere, come ha spiegato il Presidente Silvio Berlusconi, per oltre 20 anni, nonostante l'interesse palesato da tanti grandi club stranieri verso Donnarumma.

"

"C'è, quindi, lo zampino della famiglia Raiola nel destino milanista di Donnarumma, ragazzo con la testa sulle spalle e molto legato, oltre che alla famiglia, anche alle proprie origini: “Sente forte le radici e la napoletanità – ha spiegato Alessandro Pacifico, amico di vecchia data di Donnarumma, come si può leggere ancora su 'Gazzetta.it' –. Si aspetta una accoglienza calorosa dal San Paolo anche se sarà avversario degli azzurri”.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso