WITSEL AL ‘MIRROR’: “PECCATO, SPERAVO DI POTER PARTIRE”

WITSEL AL ‘MIRROR’: “PECCATO, SPERAVO DI POTER PARTIRE”

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Axel Witsel si allena con lo Zenit (fonte foto: Twitter)

Axel Witsel, centrocampista dello Zenit, ha parlato ai microfoni del ‘Mirror’ il giorno dopo la chiusura della campagna trasferimenti estiva. Witsel ha mostrato tutto il suo disappunto per non aver lasciato la Russia: “Non parto più. Lo Zenit ha preso la decisione di trattenermi perché non sono riusciti a trovare un sostituto che giocasse nella mia posizione. E’ un peccato, perché speravo finalmente di trasferirmi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy