Milan, soldi extra dalle partenze eccellenti: il punto

Facciamo un’analisi completa di tutti i giocatori in uscita dal Milan, i soldi che potrebbero portare e le percentuali di conferma in rosa

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Non solo mercato in entrata, il Milan deve iniziare a pensare anche alle cessioni, anche perché così il budget potrebbe aumentare e quindi portare qualche altro giocatore a Milanello. Sono tanti i giocatori in esubero dalla rosa dell’anno scorso. Qualcuno andrà via per fine prestito, altri lasceranno senza portare soldi nelle casse del club di via Aldo Rossi. Ma potrebbe esserci anche qualche cessione importante. Facciamo il punto.

Il primo nome caldo per le partenze è quello di Mattia De Sciglio. Il terzino è in totale rottura con il Milan e ha già da tempo trovato l’accordo con la Juventus. Nelle ultime ore sembra ci sia stata un’accelerata decisiva, quindi le possibilità di rivederlo in maglia rossonera sono davvero minime. Nonostante il contratto in scadenza, il Diavolo non ha deciso di fare sconti. Ecco perché dalla cessione del numero 2 potrebbe ricavare almeno 8,5 milioni.

Come detto ci sono anche tanti giocatori che tornano alla base per fine prestito. È il caso di Gerard Deulofeu, proprio oggi riacquistato dal Barcellona. Lucas Ocampos, invece, farà ritorno al Marsiglia. Matias Fernandez torna a vestire la maglia della Fiorentina e Mario Pasalic quella del Chelsea. Lascia a zero anche Keisuke Honda, per fine contratto.

Un altro nome che potrebbe portare una cifra importante nelle casse del Milan è Gianluca Lapadula. L’attaccante ex Pescara è vicino al trasferimento al Genoa, ma i rossoneri contano di guadagnare almeno 15 milioni. Cifra importante, che il Grifone per ora non sembra intenzionato a versare. La trattativa va avanti e ci sono buone possibilità di vedere Lapadula in rossoblù il prossimo anno.

Richieste forse un po’ eccessive quelle del Milan per la cessione del suo numero 9, probabilmente perché i rossoneri hanno già dovuto fare i conti con la cessione a parametro zero di Andrea Poli al Bologna e dovranno affrontare la stessa tipologia di cessione per Gabriel Paletta al Torino. Due ragazzi che hanno portato 0€ nelle casse rossonere.

Dovrebbe partire con ogni probabilità Cristian Zapata. Il difensore colombiano, ormai quasi 31enne, non rientra più nei piani di Vincenzo Montella e si sta solo cercando di capire chi potrebbe acquistarlo. Non porterà molti soldi in cassa, si parla di circa 2,5 milioni. Ancora meno porterà la partenza di Leonel Vangioni, messo alla porta dal Milan. Lui potrebbe tornare in Argentina o restare in qualche piccolo club in Italia. Il suo valore è di circa 2 milioni.

Le grandi manovre saranno fatte a centrocampo, dove potrebbero tecnicamente partire quasi tutti, tranne Riccardo Montolivo. Sul mercato, infatti, c’è Josè Sosa che piace a diversi club turchi, anche se lui non è particolarmente convinto, pronti a pagarlo anche 5 milioni. Con un po’ di sacrificio il Milan potrebbe lasciare andare anche Juraj Kucka, che potrebbe far fare cassa: da lui potrebbero arrivare almeno 9 milioni. In prestito andrà molto probabilmente Manuel Locatelli. Infine è quasi sicura la partenza di Andrea Bertolacci: anche per lui circa 10 milioni di valore.

Il colpo grosso in uscita potrebbe essere Carlos Bacca. Il colombiano non è preso in considerazione da Montella e sta cercando una nuova squadra. Vorrebbe partire in prestito, ma il Milan non prende in considerazione l’ipotesi: cessione immediata. Il suo valore è di almeno 20,5 milioni. Soldi preziosi per i rossoneri.

Resta da discutere la posizione dei due giovani: Patrick Cutrone e Alessandro Plizzari. Su entrambi il Milan punta tantissimo. Ecco perché rinnoveranno il contratto e poi andranno via in prestito per crescere. Per il secondo è già quasi tutto fatto con la Ternana.

Insomma, facendo un piccolo calcolo, se tutto dovesse andare per il meglio, potrebbero essere addirittura 72,5 i milioni che il Milan guadagnerà dai colpi in uscita. Niente male, insomma, considerando quanto è stato speso. Ovviamente, comunque, in parte andranno reinvestiti sul centrocampo che, come detto, sarà rivoluzionato. Dovranno arrivare almeno tre rinforzi, seppur di seconda fascia. Infine, oltre ai colpi noti da chiudere (Andrea Conti, Hakan Calhanoglu, Nikola Kalinic e un regista) arriverà anche un’altra ala di riserva. Insomma, questi soldi dureranno poco in cassa…

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

UFFICIALE – Barcellona, esercitata la ‘recompra’ su Deulofeu

Fiorentina: “Borja Valero non è sul mercato”. Ma lui e Kalinic potrebbero partire

Calciomercato – Juventus vicina all’acquisto di De Sciglio

SEGUICI SU: Facebook ///Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy