Milan, se il tuo mercato iniziasse oggi…

In attesa della sentenza Uefa, continuano i contatti del Milan per puntare a creare una squadra migliore per il prossimo anno: ecco le ipotesi realistiche

di Giovanni Calenda
Mirabelli Verona-Milan

Tutto il mondo Milan è in stand by. Dalla società, alle prese con la sentenza Uefa (prevista per martedì) che deciderà cosa ne sarà della società di via Aldo Rossi: sarà in Europa League? Le trattative di mercato restano bloccate? È dallo scorso 22 maggio che dirigenti, staff e tifosi rossoneri si pongono questi quesiti, dal giorno in cui il massimo organo calcistico europeo ha negato il settlement agreement per non aver offerto garanzie sul rientro all’interno dei parametri imposti dal Fair Play finanziario, oltre che sulla situazione dirigenziale con a capo Yonghong Li, giudicata instabile e poco sicura.

Ma al di là di tutte queste premesse, cosa ci dovremmo aspettare se il Milan iniziasse il mercato oggi? Quali sarebbero i colpi che Fassone, Mirabelli e Gattuso avrebbero in canna? Su chi punterebbero maggiormente? Finora sono stati tantissimi i nomi accostati al club rossonero: alcuni in modo più insistente, altri meno. E dunque partiamo dalle dichiarazioni della società per capire in quali reparti i rossoneri vogliono maggiormente puntare ad accrescere il livello qualitativo della rosa. Servono giocatori giovani ma già esperti, con tante partite disputate a buoni livelli.

In difesa il Milan ha compiuto già i primi due acquisti della stagione: Reina tra i pali, Strinic sulla corsia di sinistra. Se pensiamo anche al rinnovo di Romagnoli e al recupero di Conti – praticamente mai utilizzato lo scorso anno – si può stare tranquilli. Dunque servono un centrocampista che faccia rifiatare Bonaventura e Kessié, dai piedi buoni e magari con la propensione al gol. La zona d’attacco rappresenta il grande punto interrogativo: serve sicuramente un centravanti, un ‘nueve’ pronto a sfornare 15/20 gol in campionato. Inoltre un esterno di qualità, dotato di buona gamba, adattabile nell’eventualità anche da seconda punta.

Le ultime indiscrezioni parlano di uno scambio alla pari con il Chelsea, tra Donnarumma e Alvaro Morata: senza dubbio è l’ex Juventus il candidato numero uno per l’attacco rossonero. Classe ’92 (quindi giovane) ed espertissimo sia del nostro campionato sia degli altri top campionati europei (ha giocato in Spagna e Inghilterra) sia delle competizioni europee, giocate con Juventus, Real Madrid e appunto i Blues. La seconda (grande) opzione potrebbe essere rappresentata da Gonzalo Higuain: sicuramente meno giovane (30 anni) ma è una garanzia in termini di gol ed esperienza.

Sull’esterno si parla tanto di Josè Maria Callejon: lo spagnolo ha una clausola rescissoria, nel suo contratto con il Napoli, ultra accessibile per i rossoneri (20 milioni). Inoltre c’è Pepe Reina, suo ex compagno di squadra, che potrebbe convincerlo a sposare la causa rossonera.

Per il centrocampo è spuntato il nome nuovo di Corentin Tolisso del Bayern Monaco, riscattato dal club tedesco la scorsa estate per 41 milioni, ma la sua stagione non è andata granché bene: la cifra per acquistarlo potrebbe risultare accessibile. In seconda battuta, si potrebbe puntare tutto su Daniele Baselli, in forza al Torino: Cairo chiede 25 milioni. Insomma è un mercato ancora tutto da vivere, sono tantissime le ipotesi per il prossimo anno: clicca qui per gli aggiornamenti.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy