Ibrahimovic, gol e rebus: “Altre tre partite poi vedremo. Su Pioli..”

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Al termine della gara vinta 2-1 contro il Sassuolo grazie ad una sua doppietta, Zlatan Ibrahimovic non si è sbilanciato sul futuro

di Alessio Roccio, @Roccio92
Zlatan Ibrahimovic Milan

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Al termine della gara vinta 2-1 contro il Sassuolo grazie ad una sua doppietta, Zlatan Ibrahimovic non si è sbilanciato sul suo futuro.

“Oggi (ieri ndr) bene, abbiamo vinto una partita difficile contro una squadra che gioca bene. Siamo venuti qui per giocare e vincere. Stiamo facendo delle belle cose, siamo sempre al limite per fare il passo di centrare il nostro obiettivo. Vogliamo l’Europa, anche se facciamo i preliminari va bene. Certo, se ci andiamo diretti è meglio. Futuro? Ho ancora tre partite, ho ancora 10 giorni. Nessuno mi ha detto niente, non mi aspetto nient’altro. Ci sono cose che non possiamo controllare, mi sembra strano. Ma stiamo facendo grandi cose, abbiamo fiducia, crediamo in ciò che facciamo, siamo dietro al mister. Stefano Pioli resta? Non lo so, però sto lavorando, sto bene, la squadra sta bene, è contenta sin da quando sono arrivato ho visto la classifica che siamo secondi e terzi. Non è male …”.

Lo svedese, dunque, non si è sbilanciato su una sua possibile permanenza, ma è chiaro anche che non fosse al corrente del rinnovo di contratto di Stefano Pioli (questa la sua reazione dopo l’intervista). Prima della gara, invece, un sorridente Frederic Massara aveva anticipato come la dirigenza rossonera e Ibra si sarebbero seduti ad un tavolo al termine del campionato per capire la disponibilità e la voglia dell’attaccante di continuare o meno.

E’ chiaro che ora gli scenari cambieranno in maniera importante. Del resto Ibra dopo Milan-Juve lo aveva detto che sarebbe rimasto solo se le cose fossero cambiate. Beh ora non ci sono più alibi…

POSSIBILE PENALE DA PAGARE A RANGNICK? LE ULTIME>>

SEGUICI SUI SOCIAL: CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy