Di Gennaro: “Bonucci alla Juventus minestra riscaldata”

L’ex giocatore rossonero, Di Gennaro, ha parlato del possibile ritorno in bianconero del capitano milanista. Ecco il suo parere, non buono.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Ha giocato con la maglia del Milan, mentre oggi è opinionista. Antonio Di Gennaro ha parlato ai microfoni di RMC Sport di diversi argomenti, dal sorteggio dei calendari all’affare che potrebbe riportare il capitano Leonardo Bonucci alla Juventus. Ecco le sue parole: “Il big match della prima giornata è sicuramente la sfida tra Lazio e Napoli. De Laurentiis sta lavorando per costruire la squadra di Ancelotti e davanti ci sarà un grande colpo”.

La squadra più attrezzata per dar fastidio alla Juve: “Penso che l’Inter sta lavorando bene e se arrivasse Vidal sarebbe un centrocampo di qualità come chiedeva Spalletti. La Roma sta facendo bene anche se ha perso Alisson. Il Napoli deve trovare anche un terzino sinistro forte oltre all’attaccante che è obbligatorio. Nei prossimi anni l’Inter può davvero combattere con la Juventus anche perché Suning è una proprietà importante. La Juventus rimane una squadra troppo forte”.

Se Juve-Napoli alla 7^ può essere determinante: “Sarà indicativa per capire il valore del Napoli senza Sarri ma con Ancelotti. La Juventus difficilmente perde scontri diretti. Alla settima giornata è presto per dare giudizi ma sicuramente sarà indicativa per capire i valori in campo”.

Su Leonardo al Milan e la situazione Bonucci: “Mi sembrerebbe strano se Bonucci tornasse alla Juve anche perché era arrivato come nuovo uomo del Milan, ora vuole andar via perché il progetto non è quello che gli avevano prospettato. Ora il Milan deve strutturare la società e il contributo di Leonardo ci sarà. Confermare Gattuso è una scelta di Leonardo anche se io ho qualche dubbio. Caldara deve essere valorizzato dalla Juventus e chi meglio di Barzagli e Chiellini per aiutarlo. Bonucci a Torino lo vedrei come una minestra riscaldata, lo vedrei meglio al Paris Saint Germain”.

Sull’Under 19: “Sono davvero molto felice per una Nazionale che cresce e so che Mancini andrà a vedere la finale. Bisogna avere coraggio e lanciare i giovani anche nelle gare internazionali. Complimenti all’Atalanta che stasera sta facendo giocare tanti giovani”.

Clicca qui per scoprire il calendario!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy