Cessione Milan, Campopiano: “Per me Robin Li ed Evergrande sono nella cordata”

Cessione Milan, Campopiano: “Per me Robin Li ed Evergrande sono nella cordata”

Pasquale Campopiano, giornalista del ‘Corriere dello Sport’, ha parlato ai microfoni di ‘Radio Sportiva’ delle dinamiche della cessione del Milan

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Pasquale Campopiano, giornalista del ‘Corriere dello Sport – Stadio’, segue, da tempo, da molto vicino le operazioni per la cessione del pacchetto di maggioranza del Milan alla cordata di imprenditori cinesi che sta trattando con Fininvest. Dopo le parole odierne del Presidente Silvio Berlusconi, Campopiano è intervenuto a ‘Radio Sportiva’ cercando di spiegare chi sarebbero, nella fattispecie, queste società cinesi “anche a partecipazione statale” preannunciate da Berlusconi nel consorzio di magnati asiatici: “Il gruppo di cui parla Berlusconi potrebbe essere l’azienda di liquori Kweichow Moutai. Se non sbaglio il 16 aprile entrai in questa storia della cessione del Milan e dalle mie ricerche ci fu il segnale che all’interno di questa operazione ci fosse un fondo immobiliare che corrispondeva per caratteristiche all’Evergrande Real Estate Group. Che è diverso dal Guangzhou Evergrande che è il club di calcio che ha smentito coinvolgimenti nell’acquisizione del Milan. E’ esattamente quello che è successo all’Inter. Non è il Jiangsu Suning ad acquisire l’Inter, ma la controllante Suning stessa. Su Robin Li è stata un’intuizione perché ci furono delle soffiate all’epoca e venne fuori questo Berlusconi d’Oriente, che ha scalato il mondo cinese grazie a internet. Non ci sono conferme ufficiali, magari non direttamente ma con aziende terze di cui hanno partecipazione secondo me Robin Li e Evergrande sono dentro”.

Berlusconi, oggi, ha parlato anche di investimenti sul mercato di 400 milioni in due anni: “Secondo me sono nero su bianco. All’interno di un accordo complessissimo, ci saranno dei buoni investimenti – ha sottolineato Campopiano -. Il closing è a fine settembre. Il preliminare si firmerà la prossima settimana. Serve un tempo tecnico con l’approvazione della F.I.G.C. e dell’Antitrust e da quel momento scatteranno una serie di iniezioni di liquidità da parte della cordata cinese. Fino a quel momento ci vorrà un accordo. Fininvest si espone fino a una certa cifra, perché chiaramente se dovesse saltare la trattativa dopo il preliminare, tutte le operazioni finanziarie ricadrebbero su Fininvest. Tutto dipende da questa cifra che si chiama saldo negativo. La cordata cinese si impegna a investire una cifra che Fininvest deve accettare. Non sappiamo a quanto ammonterà questa cifra. Si capirà dal mercato del Milan delle prossime settimane e mesi. Dopo la firma del closing sono garantiti 100 milioni”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Dalla Spagna – Il Milan fa sul serio per Musacchio

Pioggia di soldi sul Milan: come cambia il calciomercato

Calciomercato – Il Milan farà cassa cedendo Bacca: il punto

Cessione Milan, Bellinazzo: “Operazione da 1,1 miliardi. Fininvest vorrà garanzie”

Milan-Juve, quanti duelli sul mercato!

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Sulla nostra nuova ‘App

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy