Calciomercato Milan – Via Rebic? Cifre e impatto a bilancio

Milan, che fare con Ante Rebic? Acquisti e cessioni di mercato sono valutati in base all’impatto sul bilancio, così come ingaggi e plusvalenze. Il punto

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

CALCIOMERCATO MILAN – Trattative, acquisti e cessioni, inutile negarlo, saranno valutati in base all’impatto a bilancio che avranno: la cifra incassata, l’ingaggio risparmiato e l’eventuale plus/minusvalenza effettuata. E’ anche il caso di Ante Rebic.

Arrivato sul gong del mercato estivo, nei suoi primi mesi in rossonero Ante Rebic non è riuscito minimamente a lasciare il segno. L’attaccante croato ha infatti fatto fatica ad integrarsi nelle metodologie di lavoro di Marco Giampaolo prima e Stefano Pioli, rimediando così pochissimo spazio e alimentando anche una certa delusione nella dirigenza rossonera. Con Euro 2020 sullo sfondo, Rebic è alla ricerca di maggiore considerazione e per questo potrebbe fare le valigie già a gennaio. Per questioni regolamentari, però, avendo disputato incontri ufficiali con due club in questa stagione, l’ex Fiorentina può percorrere una sola pista, ossia il ritorno in Germania all’Eintracht Francoforte.

Il ritorno alla base non sembra così impossibile, visto il desiderio di Rebic e i recenti contatti diretti tra le parti. Il Milan non direbbe di no ad una simile opzione, deluso com’è dal rendimento del calciatore. Una sua partenza non susciterebbe particolari problemi da un punto di vista tecnico, visto che in pratica il croato non ha mai visto il campo, e anzi garantirebbe un piccolo risparmio a bilancio.

Certo resterebbe da chiarire la posizione di André Silva, il cui trasferimento all’Eintracht fu legato a doppio filo a quello di Rebic al Milan, ma i rossoneri potrebbero risparmiare dall’addio del croato una cifra pari a € 2.922.000. Arrivato ad agosto con la formula del prestito biennale (5 milioni da spalmare in 24 mesi), nel secondo semestre del 2019-2020 Rebic avrebbe un peso a bilancio di poco inferiore ai 3 milioni, dato dalla somma della cifra che il Milan recupererebbe dalla conclusione anticipata del prestito (€ 1.250.000) e dal risparmio sull’ingaggio (€ 1.672.000). Visto il rendimento avuto sin qui dal croato, il beneficio economico intriga sicuramente il Milan. Per questo non è affatto da escludere la pista della cessione, che anzi potrebbe diventare molto calda nel corso dei prossimi giorni.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy