Calciomercato Milan – Bakayoko, la trattativa con il Chelsea si è arenata

Calciomercato Milan – Bakayoko, la trattativa con il Chelsea si è arenata

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO MILAN – In stand-by la trattativa tra Milan e Chelsea per il ritorno di Tiémoué Bakayoko in maglia rossonera. Questi i motivi

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Tiémoué Bakayoko Milan

ULTIME NOTIZIE CALCIOMERCATO MILAN – Secondo quanto riferito dal ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola, non si registrano passi in avanti nella trattativa tra Milan e Chelsea per l’eventuale ritorno di Tiémoué Bakayoko in maglia rossonera.

Bakayoko resta in uscita dal Chelsea

 

Fino a poche settimane fa sembrava davvero ad un passo dal Milan, non ha però ottenuto il numero di maglia per la stagione 2020-2021 dal club londinese. Segnale, questo, che il centrocampista francese, classe 1994, è in uscita.

Bakayoko è cercato anche dal Crystal Palace

 

Oltre all’offerta del Milan, il francese ha in mano anche la proposta del Crystal Palace, compagine londinese. L’ex Monaco, dunque, aspetterà ancora qualche giorno prima di scegliere la sua nuova destinazione.

Lui vorrebbe tornare a Milano, ma …

 

Come noto, il ragazzo, rimasto fortemente legato ai colori rossoneri, ha sempre spinto per far ritorno a Milano. L’operazione tra rossoneri e ‘Blues‘, però, si è arenata sulla cifra del diritto di riscatto richiesta dal Chelsea.

Bakayoko, troppo alta la pretesa del Chelsea

 

Marina Granovskaia, plenipotenziaria del club presieduto da Roman Abramović, chiede infatti 30 milioni di euro per il riscatto, eventuale, a titolo definitivo del cartellino da parte del Milan nell’estate 2021 dopo l’iniziale annata di prestito.

Bakayoko, la proposta del Milan è di 25 milioni

 

Il club di Via Aldo Rossi, dal canto suo, non vorrebbe spendere troppi soldi. Al massimo 25 milioni di euro. QUESTE LE ALTERNATIVE QUALORA SALTASSE IL RITORNO DI BAKAYOKO >>>

CONTENUTI ESCLUSIVI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK: SEGUICI!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy