news milan

Kovacic apre al Milan, ma vuole garanzie di utilizzo

Mateo Kovacic, centrocampista del Real Madrid (credits: GETTY Images)

Kovacic, dopo aver lasciato aperta una porta per il Milan, è sempre più vicino. Il croato, però, prima di trasferirsi vuole garanzie dal progetto tecnico.

Stefano Bressi

Il Milan cerca da ormai qualche anno un centrocampista che gli consenta di alzare il livello della qualità in mezzo al campo. La scorsa estate il tentativo è stato fatto con Andrea Bertolacci (fallito miseramente), ma il vero colpo sarebbe stato Axel Witsel, poi rimasto in Russia. Quest'anno il nome caldo è quello di Mateo Kovacic. Il croato ha espressamente detto che il suo passaggio al Milan è possibile ("Nella vita tutto può accadere") e Adriano Galliani ha sorriso dicendo "vediamo..."; a fare il resto potrebbero essere gli ottimi rapporti tra l'ad rossonero e Florentino Perez.

Il Real Madrid non vede in Kovacic un giocatore fondamentale e in questi mesi gli ha concesso poco spazio. Proprio per questo l'ex Inter, con ogni probabilità, cambierà aria in estate. Per farlo, però, vorrà alcune garanzie: non avrebbe senso muoversi per poi ritrovarsi nella stessa situazione di Madrid. Secondo Tuttosport, dunque, Kovacic accetterebbe la destinazione rossonera solo dopo aver ricevuto delle garanzie sul progetto tecnico del Milan.

Il problema, per il Milan, è però che di certezze al momento può darne poche. Non è stato ancora deciso chi sarà l'allenatore del prossimo anno, non si sa quale sarà la campagna acquisti messa in atto e se quindi potrebbero arrivare grandi nomi che chiuderebbero le porte a Kovacic. Il problema non è dunque l'accordo con il Real, che dovrebbe essre raggiunto agevolmente sulla base di un prestito, ma il "sì" del giocatore. Tutto sarà più chiaro dopo la conclusione della trattativa con i cinesi. Per ora sia Kovacic che il Milan aspettano di conoscere il loro futuro, che potrebbe essere in comune.

Ti possono interessare anche:

tutte le notizie di

Potresti esserti perso