Il retroscena – “Morata al Milan? Si ho agito per conto del club”

Giuseppe Bozzo, noto procuratore sportivo, ha svelato a calciomercato.com un piccolo retroscena relativo al passaggio di Alvaro Morata al Milan

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Giuseppe Bozzo, noto agente sportivo, ha svelato un piccolo retroscena a calciomercato.com  relativo al trasferimento di Alvaro Morata al Milan: “Questa estate non mi sono occupato di questa operazione, quindi non devo rammaricarmi. L’anno scorso si, ho agito per conto del Milan. Se devo averne uno nella mia carriera, penso al valzer degli attaccanti di qualche anno fa. Riuscire a mettere seduti Preziosi, Lotito, la Juventus e la Roma non è facile. Gilardino alla Juventus, Quagliarella  alla Lazio,  Borriello al Genoa: l’affare è saltato all’ultimo minuto. Siamo rimasti a parlare a lungo con Tare anche alla fine del mercato, perché lui non pensava che l’affare saltasse, poi credeva che lo stessi prendendo in giro perché pensava che il ragazzo sarebbe andato alla Roma.  Forse quello è stato l’unico rammarico ma poi le carriere dei giocatori sono andate bene lo stesso. E’ stata una delle poche volte dove ho lavorato tantissimo e non si è riuscito a concludere. Qual è stato il problema per Morata? Non si è mai parlato con il Real Madrid in maniera chiara, perché prima cerchi sempre un’apertura. Se da parte del giocatore e dell’entourage non c’è, poi è ovvio che è inutile parlare. Non c’è stato il tempo materiale per farlo, perché il Milan non voleva assolutamente disturbare il Real Madrid, impegnato in una finale di Champions League. La cosa è rimasta lì, c’è stato un interesse ma è stata più una cosa mediatica che altro”. Il club rossonero ha però voltato pagina, e pensa a un nuovo possibile nome per l’attacco: CLICCA QUI per saperne di più!

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy