Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Il Milan vara il piano B: le strategie di Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi, ex Presidente del Milan (credits: GETTY images)

In attesa dell'eventuale closing per il passaggio di proprietà del club Silvio Berlusconi guarda oltre con urgenza: bisogna programmare la prossima stagione

Daniele Triolo

"Sebbene non vi sia ancora un ultimatum ufficiale, per l'edizione odierna del 'Corriere dello Sport – Stadio' appare chiaro come resti davvero poco tempo a Sino-Europe Sports per tentare di rimettere in piedi la trattativa per l'acquisto del Milan da Fininvest. Yonghong Li, rimasto praticamente solo, con sempre meno finanziatori, deve fare fronte in tempi strettissimi ai suoi obblighi, ovvero versare i 100 milioni di euro della terza caparra e poi reperire gli ulteriori 320 milioni per chiudere l'operazione, se non vuole vedere svanire anche i primi 200 milioni già versati e pronti per essere 'trattenuti' da Fininvest per il 'disturbo'.

"Eventuali azioni legali di SES su questo fronte sembrano poco efficaci. Dunque, in casa Milan, ci si prepara ad andare avanti, sempre con Fininvest alla proprietà del club e con Silvio Berlusconi saldamente alla presidenza della società rossonera. Anche perché, ha riportato il 'CorSport', Fininvest alterna giornate di ottimismo sulla trattativa, magari suggerite dalle fonti finanziarie vicine a Yonghong Li, a momenti di dura e profonda riflessione. Momenti, certamente, contaminati dal fastidio e dal nervosismo che palesa, spesso, Berlusconi, di fronte ad una situazione definita ormai “grottesca ed imbarazzante”.

"Volendo valicare i confini del prossimo 7 aprile, data indicativa per il closing della cessione del Milan, appare improbabile che Fininvest decida di concedere ulteriore tempo a SES. Ecco perché, partendo dal presupposto che Berlusconi sia ancora in grado di continuare a finanziare ed a gestire il club, bisogna cominciare a programmare la prossima stagione, annata 2017-2018, partendo dal rinnovo di contratto di Gianluigi Donnarumma, Alessio Romagnoli e Suso. Soprattutto il prolungamento del contratto di Gigio sarebbe un bel segnale per gli altri giocatori 'sospesi' del Milan, vale a dire Mario Pašalić e Gerard Deulofeu, che potrebbero spingere per il loro riscatto poiché avrebbero la certezza che le intenzioni di Berlusconi sono di alto profilo.

"Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan, e Rocco Maiorino, direttore sportivo, hanno già approntato un piano di azione per evitare fughe di massa dal club, anche perché, ormai, è venuto meno il principio di condivisione delle scelte con Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, uomini individuati da SES per il nuovo management rossonero.

"TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

"SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

Potresti esserti perso