news milan

EL SHAARAWY, tre motivi per cui non escludere a priori un suo ritorno

Stephan El Shaarawy, attaccante del Monaco (credits: GETTY Images)

El Shaarawy potrebbe tornare in rossonero già a gennaio, ecco perchè

Gianluca Raspatelli

Il rapporto tra il Monaco e Stephan El Shaarawy sembra essere già arrivato al capolinea. L'attaccante azzurro è stato ceduto in prestito dal Milan al Monaco quest'estate, non rientrando nel progetto tecnico di Sinisa Mihajlovic.

Purtroppo per lui, El Shaarawy non è mai riuscito a convincere il tecnico portoghese Jardim, che non ha risparmiato diverse frecciatine, sia sulla sua poca personalità sia sulla sua condizione fisica.

Le gare per far scattare l'obbligo di riscatto per il Monaco sono 25, e il Faraone ne ha disputate 23. Ma Jardim non sembra intenzionato a riscattare l'italo-egiziano.

Ecco allora che si apre uno scenario davvero affascinante. El Shaarawy si è lasciato in ottimi rapporto sia con la dirigenza rossonera sia con lo spogliatoio. Inoltre, nel frattempo, il progetto tecnico di Mihajlovic è cambiato, passando ad un 4-4-2 molto più congeniale alle ali veloci e brave nell'uno contro uno.

Queste condizioni fanno pensare che non sia impossibile un clamoroso ritorno di El Shaarawy al Milan. Infatti al tecnico serbo serve un'ala sinistra, dove in rosa può schierare solo Bonaventura, fin qui quasi sempre impiegato. Il Faraone rientrerebbe nel progetto di italianizzazione della rosa, voluto da Silvio Berlusconi.

Non ultimo fattore da considerare è che El Shaarawy ha un'immagine che in Italia vende ancora molto, e Barbara Berlusconi potrebbe approfittare del suo ritorno per una grande operazione di marketing.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso