CALCIOMERCATO – Milan nervoso, possibile cessione a sorpresa

CALCIOMERCATO – Milan nervoso, possibile cessione a sorpresa

Il Milan ha ancora il mercato in entrata bloccato. Prima devono essere ceduti ancora molti giocatori. Tra i possibili partenti c’è un nome a sorpresa

di Redazione
Sinisa Mihajlovic e Galliani, Milan

Il counddown è partito: mancano otto giorni alla fine del mercato e il Milan è ancora, apparentemente, impantanato sul discorso-cessioni. Cerci e Suso sono andati al Genoa, El Shaarawy è a Roma per chiudere il suo trasferimento in giallorosso, Nocerino è pronto a partire; eppure in entrata non si vede ancora nessuno.

Tanti nomi, da Susic a El Ghazi (che qualcuno vede come il nuovo Cristiano Ronaldo), ma nessun affare concluso. Il Milan ha già parzialmente sfoltito la rosa, arrivando a 27 unità, ma deve ancora scendere. De Jong e Diego Lopez, per esempio, garantirebbero una netta sforbiciata al monte ingaggi, ma il nodo principale è in attacco.

Là davanti sono in troppi: Bacca e Niang, intoccabili, i rientranti Balotelli e Menez, il jolly Boateng e…Luiz Adriano, tornato dalla Cina ma non si per quanto. Il brasiliano è destinato infatti a ripartire, ma prima serve trovare il giusto acquirente. Il Galatasaray fa sul serio, ma per il momento ragiona su un prestito e non su un trasferimento definitivo, come vorrebbe il Milan. L’Al Alhy, invece, aveva tentato il giocatore in estate e ora ci starebbe riflettendo, ma la pista non è ancora così calda.

Come riporta anche calciomercato.com, il Milan starebbe sondando anche il mercato tedesco. Ci sono alcune squadre in cerca di un attaccante e con una buona disponibilità economica. Finchè non si trova nessuno, però, la situazione rimane bloccata e non è detto che il Milan si orienti verso una cessione inattesa, quella di Mario Balotelli.

L’entourage del giocatore – scrive cm.com – ha sondato molte squadre della Premier, dove permangono ancora molti estimatori di SuperMario. West Ham e West Bromwich sono le squadre che hanno mostrato un più alto indice di gradimento verso l’attaccante rossonero, rientrato ieri tra i fischi e i mugugni dei tifosi. In effetti la prestazione di Balotelli non è stata granchè: nei 25 minuti giocati pochi acuti e tanto nervosismo. Lo stesso nervosismo che è poi trapelato nel post-partita anche da Sinisa Mihajlovic, come testimonia il video sottostante.