Milan, avanti tutta su Rodrigo Caio: i dettagli del possibile affare

Rodrigo Caio, classe 1993, difensore brasiliano del San Paolo, sembra essere la prima scelta di Leonardo per rinforzare la retroguardia rossonera

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Il Milan, già vigile ed operativo sul mercato (che riaprirà i battenti nel gennaio 2019) per sostituire i tanti infortunati della propria rosa, avrebbe già individuato il rinforzo per la difesa, che dovrà rinunciare a lungo a Mateo Musacchio ed a Mattia Caldara.

Si tratta di Rodrigo Caio, classe 1993, difensore centrale brasiliano del San Paolo, di piede destro, in possesso anche del passaporto italiano. Il giocatore era già stato molto vicino al Milan nell’estate 2016 ed ora, con il suo connazionale Leonardo in qualità di responsabile dell’area tecnico-sportiva del club di Via Aldo Rossi, l’operazione potrà finalmente andare in porto.

Rodrigo Caio ha cambiato procuratore da poco, ed il suo nuovo agente avrebbe rapporti ottimali con Leonardo. La prossima settimana il procuratore del centrale sudamericano sarà in Europa, andrà in Spagna e poi in Italia. Tra le mete, anche Milano, dove incontrerà Leonardo per parlare proprio del trasferimento del suo assistito in maglia rossonera (anche se il ragazzo interessa pure alla Roma, che deve rimpiazzare il partente Iván Marcano).

Nel frattempo, Leonardo ha già preso contatti con il San Paolo per sondare il terreno per un’eventuale trattativa per il difensore: il club paulista avrebbe chiesto 7-8 milioni di euro per cederlo a titolo definitivo a gennaio; altrimenti, qualora il Milan volesse optare per un trasferimento a titolo temporaneo (prestito), a causa dei paletti del Fair Play Finanziario imposti dalla UEFA, il San Paolo non si opporrebbe, ma pretenderebbe un obbligo di riscatto a fine stagione fissato a 12-13 milioni di euro.

La prossima settimana, dunque, si saprà qualcosa di più. Ma Rodrigo Caio, adesso, ‘vede’ davvero la maglia rossonera del Milan …

IL DIAVOLO, NEL FRATTEMPO, VALUTA ANCHE UNA NUOVA OPZIONE PROPOSTA DALL’INGHILTERRA. CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy