Rabiot: “Il momento giusto per venire alla Juventus. Qui anche per Buffon”

Rabiot: “Il momento giusto per venire alla Juventus. Qui anche per Buffon”

Adrien Rabiot, centrocampista francese, si è trasferito ufficialmente dal PSG alla Juventus a parametro zero: le sue dichiarazioni in conferenza stampa

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO JUVENTUSAdrien Rabiot, classe 1995, centrocampista francese, si è trasferito dal PSG alla Juventus a parametro zero. Quest’oggi è stato presentato, nella sala stampa dell’Allianz Stadium di Torino, come nuovo calciatore bianconero. Queste le dichiarazioni di Rabiot in conferenza stampa, come riportato da ‘JuveNews.eu‘:

Sul suo arrivo in bianconero:“Ci sono stati contatti anche in passato con la Juventus, ma c’erano altre situazioni. Oggi penso sia il momento giusto per venire alla Juventus”.

Su Gianluigi Buffon: “Ho parlato molto la scorsa stagione  con Gigi che mi ha parlato molto della squadra. Penso fosse la persona che poteva parlarmene meglio. Se sono qui è anche per i suoi consigli”.

Sul campionato di Serie A: “Ho passato 7 stagioni a Parigi, è la prima volta che vado a giocare in un altro campionato. Lo faccio con la stessa determinazione e felicità. Mi applicherò e lavorerò ogni giorno con determinazione”.

Su Maurizio Sarri: “Non ho parlato ancora con Sarri. Le persone che ho incontrato qui fino ad ora mi hanno fatto una grande impressione, come quella che mi ha fatto il club. Se la Juventus ha scelto Sarri avrà avuto i suoi motivi, quindi va bene così”.

Sulla sua posizione in campo:“La mia posizione preferita è quella largo a sinistra a tre a centrocampo, ma sono disponibile ad adattarmi dove mi chiederà il mister. Il numero ho scelto ovviamente il 25”.

Sulla nuova pagina della sua carrieraGli ultimi sei mesi sono stati abbastanza complicati sia sul piano sportivo che sul piano personale ed emotivo. Sul piano sportivo purtroppo sono cose che possono succedere in questo settore, quindi ero in qualche modo preparato. Oggi, però è una nuova avventura. Voglio fare del mio meglio e lasciarmi tutto alle spalle”.

Sulla Nazionale francese: ““Sono disponibile per il Commissario Tecnico, a prescindere dalle mie decisioni passate sono un giocatore francese selezionabile”.

Sui francesi nella storia della Juventus: “Si è concretizzato tutto in pochi giorni, non abbiamo avuto nessun tipo di problema nell’accordo. La Juventus ha una grande storia di giocatori francesi in squadra, spero che anche io potrò portare qualcosa di mio”.

Su Blaise Matuidi, suo ex compagno di squadra al PSG: “Siamo stati compagni per molti anni, ci intendiamo alla perfezione. Sono nuovo qui, so che ci sono tanti giocatori ma anche che sono tutti grandi giocatori e questo non cambia nulla, mi giocherò le mie carte”.

Sulla Champions League in bianconero: “La Juventus è un grande club e ha una grande esperienza a livello europeo anche se ha avuto qualche difficoltà negli ultimi anni. La Juventus arriva spesso nelle ultime fasi della Champions, per come la vedo io è un gradino sopra al PSG”.

Sulla madre-agente Veronique: “Nelle relazioni sportive mia madre è il mio agente quindi è ovvio che abbia un ruolo importante. Mi aiuta molto nel modo in cui gli agenti aiutano i propri giocatori. La relazione personale con lei è un’altra cosa. Lavoriamo molto bene insieme”.

Sulla sua scelta di venire alla Juventus: “Buffon mi ha detto un sacco di cose interessanti, soprattutto mi ha colpito il fatto che mi ha detto che se volevo fare un passo avanti nella mia carriera dovevo andare alla Juventus. Questo consiglio mi ha stupito molto e mi ha fatto riflettere”.

Sul PSG: “Vista la stagione che ho avuto nel PSG non so cosa avrebbero potuto fare in più per vincere la Champions League. Io ho lavorato tanto con il PSG e devo dire che la Champions non arriva da oggi al domani, bisogna avere tanta esperienza. Io sono alla Juventus per aiutare il club a raggiungere i propri obiettivi, ma la stagione va vissuta momento per momento. Sono venuto qui per dare tutto al club, se vinceremo sarà bello farne parte”.

Sulla sua crescita: “I campioni con cui ho giocato mi hanno aiutato a crescere e migliorare. Cristiano Ronaldo e gli altri campioni che sono qui hanno avuto un peso nella mia decisione. Sono in un grande club con un grande spogliatoio fatto di professionisti. Alla Juventus ci sono molti grandi giocatori, e sono contento di essere qui”.

Su Aaron Ramsey: “L’ho incrociato ma non ci ho parlato ancora, ci saranno occasioni per farlo”. Il Milan, nel frattempo, stringe i tempi per arrivare ad un altro centrocampista francese: per i dettagli, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy