Caio, quanti ostacoli! Il Milan insiste, la famiglia vola in Italia

Caio, quanti ostacoli! Il Milan insiste, la famiglia vola in Italia

Il Milan insiste per Rodrigo Caio. Il difensore brasiliano è il primo obiettivo della nuova proprietà. La famiglia del giocatore potrebbe volare in Italia.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Sarà molto complicato per il Milan assicurarsi le prestazioni di Rodrigo Caio. Il brasiliano è un predestinato, ma questo non lo sa solo il club di via Aldo Rossi. È un difensore classe 1993, dalle ottime doti tecniche, tanto da poter giocare anche a centrocampo. Le pretendenti sono tante. Già in estate tantissimi club ci hanno provato, Milan compreso. Prenderlo subito, però, era praticamente impossibile, visto che il San Paolo non aveva alcuna intenzione di privarsene prima della fine del campionato (dicembre).

Tutto rimandato a gennaio, quindi. Per il Milan ci sono molti ostacoli e il primo è la concorrenza. Su Rodrigo Caio ci sono club tedeschi, spagnoli (Valencia e Siviglia in primis) e anche in Italia il Napoli ha fatto un tentativo. Non è più da considerarsi extracomunitario, visto che qualche settimana fa ha preso il passaporto comunitario. Più concorrenza c’è e più sale il prezzo, ma con il Milan cinese dovrebbe essere un problema non insormontabile. Già da tempo, però, il Milan sta lavorando con l’entourage del giocatore. La valutazione del San Paolo, che avendo i conti a posto non ha necessità di vendere, è di 15 milioni, ma sembra destinata a salire.

Il piano del Milan, secondo calciomercato.com, è di convincere il giocatore. Il nuovo progetto cinese affascina e soprattutto potrebbe essergli offerto un ingaggio importante. Il Siviglia ha offerto 2,5 milioni, il Milan è pronto a rilanciare con i bonus. Se il giocatore dovesse dare il proprio ok ai rossoneri, tutto si semplificherebbe. Sembra, tra l’altro, che entro novembre sia in programma un viaggio della famiglia in Italia: Celso, papà del ragazzo, ci sta pensando per prendere una decisione con sicurezza. Poi, comunque, bisognerà chiudere con il San Paolo, che vuole soldi e non accetta prestiti con obbligo di riscatto. L’affare resta difficile, ma il Milan ci prova.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan, i big piacciono alle grandi. Bisogna blindarli al più presto

Calciomercato – Donnarumma, oltre al Real Madrid c’è anche il Chelsea

Verso Milan-Udinese: Montella pensa di lanciare Pasalic

A.A.A. Cercasi direttore sportivo: Fassone sfoglia la margherita

Milan, entro mercoledì il bonifico di 85 milioni dei cinesi

SEGUICI:

Su Facebook

Su Twitter

Su Google Plus

Su Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy