ZENGA: “IBRA IN ITALIA? CI SPERO MA NON CI CREDO. SU INZAGHI E SARRI..”

ZENGA: “IBRA IN ITALIA? CI SPERO MA NON CI CREDO. SU INZAGHI E SARRI..”

 

www.calcioweb.eu
www.calcioweb.eu
Walter Zenga, intervistato dalla Gazzetta dello Sport ha parlato di mercato e rapporti di forza fra le big italiane. Ecco le sue parole: “La Juve deve compensare agli addii di Tevez e Pirlo con le motivazioni: credo sarà il solito gruppo che non molla di un centimetro, ma credo anche che le milanesi faranno bene, e non perché gli allenatori sono due amici – spiega l’allenatore della Sampdoria -. L’Inter mi pare molto più forte dell’anno scorso: quando cambi tanto ti serve tempo per mettere a posto la macchina, ma non ha le coppe e ha l’entusiasmo portato dall’arrivo di Kondogbia. Bisogna vedere come sarà completato il Milan. Con Ibra? Mi piacerebbe rivederlo in Italia, ma forse ci spero più di quanto ci credo. Alla Roma manca un centravanti ma lo prenderà, dipende quale. Sarri farà bene, anche se lo aspetta un compito delicato: eliminare le scorie negative di Higuain. Per la Lazio non sarà facile ripetersi, ma Pioli penserà che sia possibile, dunque lo farà: è un altro che non è nato con la camicia, come Sarri. Ecco perchè l’anno scorso dissi che preferivo lui a Inzaghi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy