TUTTOSPORT – TRAPATTONI: “CONFERMEREI INZAGHI. BERLUSCONI? IN ITALIA C’E’ BISOGNO DI SOLDI”

TUTTOSPORT – TRAPATTONI: “CONFERMEREI INZAGHI. BERLUSCONI? IN ITALIA C’E’ BISOGNO DI SOLDI”

http://www.sueddeutsche.de/
http://www.sueddeutsche.de/
In vista del derby tra Inter e Milan, il quotidiano Tuttosport ha intervistato Giovanni Trapattoni, ex tecnico rossonero. L’allenatore ha svariato su diversi argomenti, soprattutto quelli riguardanti i rossoneri: “Il Milan ha faticato a ripartire dopo i successi del 2007, così come l’Inter dopo il triplete del 2010. Perché la crisi è colpa della riconoscenza. Bisogna avere il coraggio di fare scelte impopolari per il bene del club, senza restare legati per forza al passato. Anche se è difficile mandare via chi ti ha fatto vincere”.Su nuovi investitori nel Milan: “Il calcio è lo specchio del pianeta e ormai tutto è globalizzato. In altri paesi, vedi l’Inghilterra, gli sceicchi e i magnati russi hanno acquistato diversi club: diciamo che era solo questione di tempo. L’importante è che ci sia sempre un dialogo aperto fra proprietari, dirigenti e allenatore. In Italia abbiamo bisogno di soldi e quindi ben vengano questi capitali, l’importante è che non vengano sprecati. Se Berlusconi venderà, spero che i nuovi proprietari si presentino con un progetto serio”.Su Inzaghi: “Ha avuto delle difficoltà a superare certi ostacoli. Al Milan è dura imporsi perché, oltre a vincere, ti chiedono anche lo spettacolo. Ha fatto delle scelte legate alla quantità e per i tifosi è dura da accettare perché sono abituati agli olandesi o a gente come Kakà. Riconferma?  È stato scelto ed è giusto che il club lo supporti ancora. Io penso che la società debba dargli fiducia, però non si può pensare che Inzaghi tiri fuori un vino buono dalle rape”.Sul derby: “Sarà un match teso e scorbutico, chi vincerà salverà la stagione. Non sarà una partita spettacolare, si vivrà a strappi. Vincerà chi ha meno paura di perdere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy