TUTTOSPORT- CHE DELUSIONE CERCI

TUTTOSPORT- CHE DELUSIONE CERCI

Cerci e Inzaghi (fonte foto gianlucadimarzio.com)
Cerci e Inzaghi (fonte foto gianlucadimarzio.com)
Doveva essere l’uomo della rinascita, il giocatore che avrebbe trascinato il Milan alla rimonta in classifica e invece Alessio Cerci sinora ha a malapena visto il campo. Arrivato a gennaio dopo un corteggiamento durato 6 mesi, l’ex granata ha tradito le aspettative di Inzaghi e tifosi. Come sottolinea Tuttosport in edicola oggi, Cerci è riuscito ad incidere solo sotto la guida di Ventura al Torino, mentre con Simeone all’Atletico e Inzaghi al Milan non è mai entrato nei meccanismi di gioco. Inzaghi fino ad oggi gli ha sempre preferito qualcun’altro: come seconda punta Menez, nel tridente a destra Honda. Insomma, Cerci, fermo quattro mesi durante la permanenza madrilena, è lo spettro del giocatore che era e che il Milan avrebbe voluto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy