PRESIDENTI A CONFRONTO: SILVIO E ANDREA, COSI’ DIVERSI MA COSI’ LEGATI

PRESIDENTI A CONFRONTO: SILVIO E ANDREA, COSI’ DIVERSI MA COSI’ LEGATI

wonderjuve.blogosfere.it
wonderjuve.blogosfere.it
San Siro questa sera sarà un palcoscenico importante di numerose sfide: non solo Inzaghi contro Allegri o Menez contro Tevez, ma Milan-Juventus, come presenta La Gazzetta dello Sport, è anche una sfida tra presidenti. Da un lato c’è Silvio: 77 anni, una lunghissima carriera in politica e un passato vittorioso alla guida del Milan. Berlusconi ama lo spettacolo, esige un bel gioco e spesso sale in cattedra per spiegare agli allenatori come deve essere il suo Milan. Per un po’ è stato assente (e i risultati si son visti), ma adesso è tornato a far visita a Milanello. Un impegno che aveva preso con i tifosi e che per il momento sta mantenendo (5 venerdì su 5 con la squadra).Dall’altra parte c’è il giovane: Andrea ha 38 anni e una vita trascorsa a respirare ‘bianconero’. Ama il calcio, viverlo e giocarlo (ogni giovedì con gli amici), mentre difficilmente di mette al centro dell’attenzione come Silvio. Preferisce restare nell’ombra e confidarsi con gli amici, su tutti il braccio destro Nedved. Due presidenti diversi ma accomunati dalla stessa passione con cui vivono il destino delle loro squadre. Urla, gesti, esultanze sono al loro ordine del giorno, così come le visite ed i discorsi alle squadre, tutto per un unico obiettivo: vincere. Così diversi eppure così legati…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy