NIANG: “HO FATTO TANTI ERRORI, MA NON SONO UN BAD BOY”

NIANG: “HO FATTO TANTI ERRORI, MA NON SONO UN BAD BOY”

Mbaye Niang (fonte foto: www.calcionews24.com)
Mbaye Niang (fonte foto: www.calcionews24.com)
Intervistato oggi in esclusiva dall’Equipe M’baye Niang ha parlato del suo difficile inizio di carriera che ha fatto parlare molto più per quanto fatto fuori dal campo, rispetto a quello che ha messo in mostra sui prati verdi: “La gente si sempre chiede se io davvero sia cambiato o sia ancora un giocatore turbolento. Questo è normale, lo capisco. Tocca a me far vedere che sono cresciuto e che ho capito i miei errori. Ho fatto delle stupidaggini, alcune molto grosse. Mi hanno fatto capire che, per essere una star, bisogna esserlo anche fuori dal campo. Voglio togliermi l’etichetta di bad boy. Fin’ora non avevo coscienza, pensavo di avere tempo; ma è tutto molto veloce, spero di tornare il giocatore che ero, è solo una questione di tempo e di lavoro”. Anche i miei compagni mi dicono che sono maturato, vedono che ho capito certe cose. Uno che sa di aver sbagliato non è poi così stupido. Voglio tornare nell’Under 21 per far vedere che lo M’Baye di oggi non è più quello di due anni fa, voglio convincere la federazione e tutti quanti che M’Baye non è uno che spreca il suo talento“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy