Milan, la difesa è a maglie troppo larghe

Milan, la difesa è a maglie troppo larghe

Il Milan ha risolto il problema attacco, ma ha ancora quello difesa. I rossoneri incassano almeno un gol da 13 turni di campionato.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Fare 13. Una volta era una delle fonti di gioia più grande, quando si vinceva al Totocalcio. Domenica l’ha fatto il Milan, ma in senso assolutamente negativo. Quella contro il Chievo Verona è stata la tredicesima partita consecutiva in cui il Diavolo ha preso almeno un gol. Si comincia dalla sestultima giornata dello scorso campionato e si finisce, appunto con la gara col Chievo. Eppure proprio contro i clivensi il Milan era sul 3-0, in controllo della gara, contro una squadra in palese difficoltà. L’unica gara, di mezzo, in cui i rossoneri non hanno preso gol è quella di Europa League contro il Dudelange. Anche nell’altro match europeo con l’Olympiacos, però, il Milan ha preso gol.

Gennaro Gattuso è ben consapevole dei problemi rossoneri e studia come risolverli. Se c’è uno che sa come fare è di certo lui, visto che per anni si è tenuto l’etichetta di tecnico più attento a non prenderle che a darle. Ora sembra essersi invertita la situazione, con il suo Milan che gioca bene a calcio, ma sbanda clamorosamente dietro. Il problema con ogni probabilità risiede nella transizione tra le due fasi, scrive il Corriere dello Sport, con i collegamenti tra difesa e centrocampo che non funzionano al meglio. Troppo spesso le distanze si allungano e gli avversari riescono a infilarsi dopo aver recuperato palla o aumentando l’intensità del pressing.

Di certo i singoli non aiutano. Gli errori individuali restano una delle cause principali dei gol subiti, così come la gestione della gara dopo essere passati in vantaggio. Se lo scorso anno le cose comunque sono andate per il meglio, quest’anno sono già 7 i punti persi per strada per questo motivo. La situazione potrà migliorare, oltre che con il lavoro tattico, quando Gattuso avrà di nuovo a disposizione tutti i propri uomini. È in rientro Mattia Caldara, che ancora non ha praticamente mai giocato. Contro il Chievo, inoltre, era assente anche il capitano Alessio Romagnoli, alle prese con un piccolo problema muscolare. In vista del Derby l’augurio è di averli entrambi. Serve attenzione dietro per fermare l’Inter di Mauro Icardi.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy