‘Ndrangheta nel catering di San Siro, condanne fino a 20 anni

‘Ndrangheta nel catering di San Siro, condanne fino a 20 anni

I sei imputati per la gestione del catering di San Siro che hanno scelto il rito ordinario hanno visto confermata la loro condanna in appello.

Sono state confermate dalla Corte d’Appello di Milano le condanne per i sei imputati che avevano scelto il rito ordinario. Tutto parte dall’indagine che ha portato all’arresto di circa quaranta persone, accusate di far parte di una cosca legata al clan della ‘Ndrangheta di Reggio Calabria Libri-De Stefano-Tegano, o di fiancheggiarla. Al centro di tutto la gestione del catering a San Siro per le partite casalinghe di Milan e Inter.

Le accuse erano di associazione a delinquere di stampo mafioso, traffico di stupefacenti, corruzione ed estorsione. Gli inquirenti considerano Vincenzo Martino e il fratello Domenico i leader della cosca. I due sono stati condannati a 20 anni uno e a 11 anni e 3 mesi l’altro. Secondo il Corriere della Sera, il 27 ottobre saranno giudicati in appello i restanti indagati, che hanno optato per il rito abbreviato.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Milan sempre più giovane e sempre più italiano

Milan, se continui così meriti un regalo: Fabregas o Badelj

Milan, effetto Montella: è ritmo Champions

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Google Plus /// Telegram

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy