MILAN SEMPRE PIU’ ITALIANO: SI PUNTERA’ A RIPORTARE DARMIAN A CASA

MILAN SEMPRE PIU’ ITALIANO: SI PUNTERA’ A RIPORTARE DARMIAN A CASA

Matteo Darmian, difensore del Torino (Fonte: www.corrieredellosport.it)
Matteo Darmian, difensore del Torino (Fonte: www.corrieredellosport.it)
Che il Milan per il futuro pensi soprattutto a buoni prospetti italiani, è ormai un fatto provato. I primi nomi che rimbalzano da radio mercato confermano questa tendenza e il volere berlusconiano di fare del Milan una piccola nazionale.Se Bertolacci, José Mauri e Validifiori sono le scelte per la mediana, indipendentemente dall’allenatore che siederà in panchina, per la difesa la prima scelta è Matteo Darmian, ex rossonero ora esploso al Torino e in maglia azzurra.TENTAZIONE TOP CLUB – Dopo una stagione scorsa giocata alla grande e un Mondiale in Brasile nel quale è stato uno dei pochi a salvarsi, Darmian quest’anno ha confermato tutto quello di buono visto in precedenza, prendendo per mano la difesa del Torino e portando la propria squadra a vincere gare importanti, tipo quella di Europa League contro l’Athletic Bilbao. Decisivo nella sua crescita il parziale cambio di ruolo, da centrale difensivo e esterno, nel quale è diventato subito decisivo. E tutti i top club che vorrebbero strapparlo ad Urbano Cairo. Come il Milan. Che vede in lui un cavallo di ritorno trionfante, ottimo per il nuovo corso autartico voluto da Berlusconi.IL PIANO DEL MILAN – I rapporti tra le due dirigenze, cioè tra i due presidenti di Milan e Torino, sono ottimi. I granata vogliono 20 milioni per il loro giocatore, cifra che può scendere con l’inserimento di contropartite gradite. voci poco attendibili parlavano di uno scambio di prestiti con Cerci, cosa poco probabile, sia per la presenza sullo sfondo dell’Atletico Madrid, proprietario del cartellino dell’esterno d’attacco, e il Torino che ovviamente non vuole svendere il proprio difensore. Le contropartite che il Milan potrebbe quindi offrire sono Verdi, già a metà tra le due squadre, e M’Baye Niang, di ritorno a Milanello dal Genoa. In questo modo la cifra potrebbe anche dimezzarsi, e le porte di Via Aldo Rossi potrebbero riaprirsi per l’ennesimo prodotto rossonero sbocciato lontano da Milano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy