MILAN-SAN LORENZO, LE PAGELLE: BENE NIANG, SAPONARA E PAZZINI, DA RIVEDERE VAN GINKEL E ARMERO

MILAN-SAN LORENZO, LE PAGELLE: BENE NIANG, SAPONARA E PAZZINI, DA RIVEDERE VAN GINKEL E ARMERO

Giampaolo Pazzini in azione, fonte foto Matteo Gribaudi/Image Sport
Giampaolo Pazzini in azione, fonte foto Matteo Gribaudi/Image Sport
Abbiati: Qualche indecisione in interventi semplici, non rischia mai l’intervento a bloccare la palla, respingendo spesso di pugno. Ci si aspetta di più da un portiere con la sua esperienza. Voto 5.5. (Dal 46′ Agazzi: Operoso nel finale di gara, deviando sul palo un tiro di Barrientos. Per il resto, quasi mai impegnato.Voto 6)Bonera: Si limita al compitino, si vede davvero molto poco. Voto 6. (Dal 46′ De Sciglio: meglio di Bonera, qualche azione offensiva, molto impegno. Voto 6)Mexes: Torna a giocare dopo tanto tempo, c’è della ruggine da togliere, non si vede molto ma non commette errori. Voto 6. (Dal 62′ Albertazzi: Ordinaria amministrazione per l’ex veronese. Voto 6)Rami: Volenteroso come sempre, lo si vede spesso in avanti, divorandosi però anche un gol. Voto 6,5.Armero: Spinge poco, ci si aspettava di più da chi praticamente non ha mai giocato. Qualche retropassaggio pericoloso. Da rivedere. Voto 5.5Van Ginkel: Non benissimo l’olandese: ordinaria amministrazione a centrocampo e un gol sbagliato. Poca fantasia, si può migliorare, ma solo giocando di più. Voto 5.5Essien: Dirige il centrocampo sbagliando poco, anche da lui però ci si aspetta di più, soprattutto se davvero vuole conquistarsi un posto da titolare. Voto 6. (Dal 46′ Poli: Inizia l’azione del secondo gol e regala nel complesso una buona prova. Su Poli si può sempre contare. Voto 6)Saponara: Una delle note liete del primo tempo, corre, lotta, sembra essere tornato. Suo anche l’assist per il gol di Pazzini, un bel grattacapo ora per Inzaghi. Riccardo c’è. Voto 6,5. (Dal 46′ Bonaventura: Il solito opportunista, unico negli inserimenti, l’arma in più di questo Milan. Davvero un acquisto azzeccato. Voto 6,5)Niang: Davvero il migliore. Protagonista di quasi tutte le azioni del Milan, dimostra caparbietà e voglia di mettersi in mostra. Colpisce anche un palo, sfortunato ma tenace. Bella risposta a chi lo voleva in partenza a gennaio. Voto 7Pazzini: Gol da attaccante vero, si è fatto trovare pronto in una dei pochi palloni giocabili. Il tocco da goleador c’è, un segnale per Inzaghi. Voto 6,5. (Dal 62′ Torres: Vicino al gol sul finale con una bell’azione personale, entra anche nell’azione del raddoppio. Sembra essere in miglioramento, ma si aspettano test più impegnativi.Voto 6)El Shaarawy: La solita vivacità, soprattutto ad inizio ripresa. Niente di eccezionale comunque in una partita a bassi ritmi. Voto 6. (Dal 64′ Mastour: Mezz’ora in campo per il ragazzino, buoni spunti e un tiro da fuori area che per poco non entra in porta. Voto 6,5)Inzaghi:  Niente di straordinario, novità solo nei nomi non nel modulo, sempre il 4-3-3. L’allenatore rossonero prova ad inserire gli scontenti e da qualcuno sembra aver avuto buone risposte, da Niang e Saponara su tutti. Pazzini si conferma il cecchino di sempre: verranno ora utilizzati questi tre che hanno dimostrato di poterci stare tra i titolari? Già a Marassi avremo le prime risposte. Voto 6

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy