MILAN-SAMPDORIA, TUTTE LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

MILAN-SAMPDORIA, TUTTE LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

L'esultanza del Milan (acmilan.com)
L’esultanza del Milan (acmilan.com)
Tante dichiarazioni da parte di giocatori delusi per il pareggio dopo la sfida contro la Sampdoria.A Sky, Giacomo Bonaventura rimpiange le tante chances buttate via: “Quanti errori in campionato. Troppi. Rincorrere è difficile dopo aver perso tanti punti per strada. Stasera abbiamo giocato bene, alla fine si poteva anche vincere. Queste gare si devono vincere, doppiamo capitalizzare le occasioni. Le voci societarie? Non ci pensiamo, dobbiamo concentrarci solo sul campo, quello che si sente fuori a noi non deve interessare. Le nostre difficoltà in attacco? La Samp ha una grande difesa, non è facile per nessuno. Mattia ha bisogno di più cross, dobbiamo servirlo meglio e muoverci meglio”.A Milan Channel, invece, l’ex Atalanta si concentra sul finale di stagione: “Abbiamo fatto una buona partita, probabilmente meritavamo di vincere, non abbiamo vinto, quindi dovevamo fare qualcosa di più, ma abbiamo creato occasioni importanti. Analizzeremo la partita, lavoreremo ancora di più per fare qualcosa di più. Dobbiamo migliorare ancora, sono sicuro che da qui alla fine daremo fastidio a tanti. Abbiamo messo lì la Samp, nel primo tempo abbiamo giocato bene, nel secondo abbiamo fatto un po’ più di confusione. Incontrare la terza difesa del campionato non è facile, alla fine eravamo anche un po’ stanchi. Eto’o’ ha trovato grande giocata, forse dovevamo fare qualcosa di più in fase di realizzazione. Abbiamo sentito i tifosi che ci hanno dato una spinta importante nonostante in questo momento l’ambiente non sia positivissimo. Mattia ha preso una botta, si vredà nei prsosimi giorni, spero non sia nulla di grave è un giocatore importantre che ci serve”.Sempre a Milan Channel, Marco Van Ginkel carica l’ambiente in vista del derby di settimana prossima: “Non sono sicuro sia stata la mia miglior partita, ma è stata una buona prestazione. Abbiamo fatto un punto grazie a Nigel, dopo il gol tutti credevamo di poter trovare il vantaggio. Il secondo tempo è stato più difficile, ci aspettavano, abbiamo avuto qualche difficoltà, la reazione al gol è stata buona, poi verso la fine eravamo stanchi. Domani abbiamo il giorno libero da martedì l’attenzione sarà sull’Inter. Sappiamo cosa significa per tutti il derby e speriamo di vincere domenica. Noi crediamo ancora in Europa, mancano 7 punti, è difficile ma non impossibile e dobbiamo ancora incontrare squadre sopra di noi come Napoli, Genoa, Roma”.Ancora a Milan Channel, Suso torna sul suo gran tiro finito sul palo: “Il mio tiro è stata proprio questione di centimetri. Forse di centimetro fuori, ma dobbiamo tenerci stretti il buon lavoro della squadra. Abbiamo chiuso la Samp nella sua metà campo nel secondo tempo, ma non siamo stati fortunati a trovare il gol. La squadra sta lavorando bene. L’allenatore e i miei compagni sono molto bravi. Ci serve un pizzico di fortuna in più e poi i punti arriveranno. Dobbiamo pensare partita dopo partita e poi le cose andranno meglio e quindi di conseguenza arriveranno i punti. Adesso sto meglio di quando sono arrivato. Sono contento e sto giocando. Voglio dimostrare al mister di essere un giocatore importante. Ho molta voglia di Derby. E’ una gara che vogliamo giocare tutti. Dobbiamo lavorare bene questa settimana e prendere i tre punti. Io voglio ringraziare i tifosi per la stima che mi stanno dimostrando. Per questo club voglio fare il meglio e voglio cercare di aiutare la squadra a risalire in alto in Europa e in Champions League”Infine, l’autore del gol De Jong, incita tutti in vista della rincorsa all’Europa: “Ci dobbiamo credere, mancano nove gare, sarà difficile. Non importa chi ha segnato, se io o un altro. Questo pareggio non ci voleva, ora è tutto più duro. Ma vogliamo riportare il Milan in Europa, ora sotto con l’Inter. Il mio futuro? Non ne voglio parlare ora, ci sono cose più importanti”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy