MILAN, LE 5 DOMANDE DELLA CURVA A BERLUSCONI

MILAN, LE 5 DOMANDE DELLA CURVA A BERLUSCONI

Immagine di copertina della pagina facebook 'Curva sud Milano1899'
Immagine di copertina della pagina facebook ‘Curva sud Milano1899’
Tanto tuonò che iniziò a piovere: dopo i primi mugugni, subito trasformati in fischi che accompagnavano le brutte prove dei rossoneri, il mondo rossonero sembrava come in attesa di una presa di posizione di una Curva che, al contrario di molte altre in Serie A, si è mostrata sempre e comunque vicina alla squadra nonostante i risultati negativissimi di questo 2015, con 10 punti in 11 giornate di campionato. Oggi, alla vigilia del match contro il Cagliari, è arrivato il tanto atteso acquazzone: un comunicato, quello della Curva Sud, che pone una netta linea di demarcazione tra tifosi e società.
Silvio Berlusconi, patron rossonero (Fonte: www.michelepivetti.it)
Silvio Berlusconi, patron rossonero (Fonte: www.michelepivetti.it)
LE DOMANDE – Un comunicato che si pone come una richiesta di spiegazioni ad una Società che, negli ultimi tempi, è stata percepita via via più lontana dai tifosi. Un vero e proprio appello a chi gestisce le sorti del Milan, mettendo sul piatto gli enormi sforzi e i sacrifici della tifoseria, ripagate da un operato societario nebuloso e decisamente poco chiaro. Le domande rivolte alla Società sono essenzialmente queste: “Perché tanto fumo negli occhi e nulla più negli ultimi anni? La famiglia Berlusconi vuole veramente vendere o vuole riportare il Milan sul tetto del mondo calcistico? C’è ancora l’amore del primo giorno e, di conseguenza, i Berlusconi vogliono essere legati ancora al Milan?”
Adriano Galliani e Barbara Berlusconi, amministratori delegati del Milan
Adriano Galliani e Barbara Berlusconi (fonte foto: www.datasport.it)
GALLIANI VIA – Tante domande, tutte rivolte a Berlusconi e alla sua famiglia, nelle quali si può scovare un attacco frontale all’uomo di fiducia che, per 29 anni, ha gestito il Milan per conto dei Berlusconi: Adriano Galliani. La domanda “Vuole portare avanti la storia della sua famiglia, legandola ancora al Milan? Noi appoggeremmo sicuramente questa scelta, ma se si trattasse di una scelta portata avanti con criterio, lasciando la società in mano a Sua figlia senza l’impedimento di terze persone che ormai hanno fatto il loro tempo (ed i propri interessi), ma soprattutto con un portafoglio da dedicare al Milan e alla ricostruzione del Milan”, è una mozione di sfiducia chiara, netta e definitiva sull’AD del settore sportivo, una bocciatura senza precedenti accompagnata da una netta presa di posizione: i tifosi vogliono Barbara Berlusconi, è lei il futuro del Milan.
Casa Milan - fonte www.milanworld.net
Casa Milan – fonte www.milanworld.net
LA PROTESTA – Non solo domande, però. La Curva Sud dice evidentemente basta e invita tutti i tifosi a disertare nella giornata di domani non solo lo Stadio, lasciando così vuota la Scala del Calcio, ma anche ogni evento organizzato dalla Società e, soprattutto, l’astensione dall’acquisto di merchandising ufficiale nei vari Milan Store, a partire da quello di Casa Milan. “Dovranno restare completamente soli, come ci hanno fatto sentire tante, troppe volte in questi anni”: se non è una dichiarazione di guerra, poco ci manca. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy