MILAN KO, INZAGHI PERDE ANCHE LO SPOGLIATOIO. IN TANTI INFURIATI

MILAN KO, INZAGHI PERDE ANCHE LO SPOGLIATOIO. IN TANTI INFURIATI

Pippo Inzaghi, tecnico rossonero (fonte foto: www.ilgiorno.it)
Pippo Inzaghi, tecnico rossonero (fonte foto: www.ilgiorno.it)
Qualcosa sembrerebbe essersi definitivamente rotto nello spogliatoio rossonero. La terribile prestazione di ieri a Torino, ha fatto emergere tutti i limiti di una squadra tecnicamente non all’altezza che necessita ancora di importanti rinforzi per poter inseguire l’Europa. Le difficoltà viste in campo hanno però portato a galla anche tensioni e malumori tra i giocatori, inediti sino a questo momento. Inzaghi fino ad oggi aveva fatto dell’unione del gruppo e della sua determinazione i punti di forza di questo nuovo Milan e mai si erano visti screzi tra allenatore e giocatori.La sceneggiata di Muntari, furioso per il cambio subito, e l’arrabbiatura di Pazzini che sperava di poter entrare in campo (dopo essersi scaldato per tutto il secondo tempo) sono stati indubbiamente gli episodi più eclatanti ripresi dalle telecamere. Ma in generale sono state le scelte di Pippo Inzaghi ad essere state messe fortemente in dubbio: la decisione di inserire Alex per Menez, rinunciando definitivamente a qualsiasi forza offensiva, ma anche quelle di non far giocare El Shaarawy (finito ultimo nelle gerarchie) e il nuovo arrivato Cerci (che contro la sua ex squadra avrebbe sicuramente avuto qualche motivazione in più).Cosa penserà Silvio Berlusconi di tutto questo. Nei prossimi giorni ci sarà sicuramente un incontro con Inzaghi per parlare della situazione della squadra, del calo delle prestazioni (un 2015 iniziato nel peggiore dei modi) e anche di determinati comportamenti dei singoli giocatori. Serenità, unità e gioco: il Milan dovrà ritrovare al più presto tutto questo per poter sperare ancora di inseguire l’Europa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy