MILAN-INTER, TUTTO INZAGHI: “DOBBIAMO MIGLIORARE, PECCATO NON AVER CHIUSO LA GARA. DOMENICA SI DEVE VINCERE”

MILAN-INTER, TUTTO INZAGHI: “DOBBIAMO MIGLIORARE, PECCATO NON AVER CHIUSO LA GARA. DOMENICA SI DEVE VINCERE”

Filippo Inzaghi (fonte foto: www.goal.com)
Filippo Inzaghi (fonte foto: www.goal.com)
Al termine di Milan-Inter, ai microfoni di SkySport si è presentato Filippo Inzaghi per commentare il derby: C’è un po’ di rammarico, eravamo in vantaggio e poi abbiamo sprecato due occasioni clamorose, come sempre però non posso rimproverare niente ai ragazzi, abbiamo fatto una buona partita, anche l’Inter. L’errore di El Shaarawy? Capita, capita. Anche io ne ho sbagliati di gol così, dispiace per lui decidere il derby sarebbe stato bellissimo per lui. Il risultato? E’ un peccato, l’Inter ci ha raggiunto nel momento di massimo sforzo, poi non siamo riusciti a trovare il gol, peccato. Questo derby dimostra che queste sono due squadre in costruzione, gli alti e bassi ci sono e capitano, secondo me dopo la Sampdoria siamo in ripresa, c’è rammarico, ma guardiamo avanti. Domenica giochiamo ancora a San Siro e dobbiamo trovare assolutamente i 3 punti per muovere la classifica, anche se poi la classifica la guarderemo tra qualche mese. Innanzitutto dobbiamo recuperare tutti gli infortunati. Se stiamo bene diventiamo sicuramente molto competitivi, comunque io sono contento dello spirito e della voglia,è chiaro però che dobbiamo tornare a vincere già da domenica. Torres? Io ho il dovere di provarci con lui, secondo me si è dato da fare e la partita era complicata. Ho giocato con 4 uomini d’attacco per dare un imput alla squadra, non è sempre facile supportarli. Ho cercato di mettergli vicino 3 giocatori tecnici per favorirlo, credo che avere vicino giocatori come Menez, Honda, El Shaarawy e Bonaventura sia importante per avere palloni importanti, anche dal fondo. Lui comunque dà sempre tutto, io ricordo sempre l’esempio di Crespo. I primi due mesi non ha segnato, poi è diventato Crespo. Io in allenamento lo vedo vivo, altrimenti non lo metterei, sopratutto perchè in panchina ho un giocatore importante come Pazzini. In allenamento lo vedo bene, in forma e per questo cerco di farlo giocare. Metterlo in coppia con un altra punta? Vediamo, un suggerimento, ne tengo conto. La difesa? Questa sera è stata brava, a volte siamo rimasti bassi, perchè l’Inter attaccava, tornando a Torres spero che torni presto al gol perchè abbiamo bisogno dei suoi gol.Stasera sapevo che l’Inter avrebbe reagito, ho messo in guardia la squadra volevamo il 2-0, ma non sempre riesci a fare quello che programmi, volevamo essere compatti e ripartire. Volevo fare qualche cambio, ma nel momento in cui secondo me l’Inter aveva finito le energie ha trovato un gol fortunato. Poi i ragazzi hanno avuto una grande reazione e due occasioni incredibili, purtroppo è andata così. Il gol dell’Inter? Ci è andato un po’ tutto storto in quell’azione, però capita”.A Mediaset Premium, invece, Inzaghi parla nello specifico di El Shaarawy e della prossima gara: “In questo momento non guardo la classifica, dopo la Sampdoria siamo cresciuti ma dobbiamo ancora diventare grandi: capire quando colpire e quando gestire. Dispiace aver preso gol, ma abbiamo avuto una buona reazione. Peccato le due occasioni di Poli ed El Shaa, ma accettiamo il verdetto del campo. El Shaa seconda punta? Ho pensato potesse aiutarci a trovare l’imbucata giusta in velocità, ed è arrivata con la bella giocata di Bonaventura, peccato per la traversa di Stephan. Centrocampo a 2? Perdi qualcosa in mezzo, ma guadagni in qualità davanti. Ho pensato che facendo così potessi dare la convinzione ai ragazzi di poter vincere il derby. Domenica arriva l’Udinese, dobbiamo vincere perché ora mancano i tre punti. Cambiare di posto El Shaarawy? Penso possa fare sia l’esterno che la mezza punta con questo modulo, con la sua velocità può ricoprire questo ruolo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy