MILAN IN MISSIONE PER ANCELOTTI. PRO E CONTRO DI UN SUO RITORNO

MILAN IN MISSIONE PER ANCELOTTI. PRO E CONTRO DI UN SUO RITORNO

Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (fonte foto: www.eurosport.com)
Sono ore decisive in casa Milan per la scelta del nuovo allenatore.La volata è iniziata con un uomo solo al comando e il suo nome è Carlo Ancelotti.Da qualche tempo la dirigenza rossonera si è fiondata sull’eroe di Manchester e Atene, ormai ad un passo dalla risoluzione del contratto con le merengues.Il corteggiamento va avanti da mesi grazie ai buoni rapporti rimasti intatti con l’amico Galliani e con il Presidente Berlusconi che ha scelto lui come uomo simbolo della rinascita conscio del fatto che Carletto è il miglior allenatore italiano del secondo millennio.A confermare lo stato avanzato della trattativa anche la presenza a Madrid dell’agente Ernesto Bronzetti, grande amico di Florentino Perez e da sempre in contatto con i rossoneri per qualsiasi operazione di mercato in terra spagnola.Come garanzia il tecnico di Reggiolo vuole una campagna acquisti di prima fascia, requisito imprescindibile ancora più del proprio ingaggio che non sembra essere un ostacolo insormontabile, per poter avviare l’operazione rilancio.Oltre a questo bisogna difendersi dagli attacchi del Bayern Monaco, in caso di addio di Guardiola, ma soprattutto del Manchester City, disposto a mettere sul piatto un ricco contratto da manager con libertà e grande disponibilità finanziaria.Tutti lo vogliono e il perché è semplice. Ha vinto su ogni panchina, ormai ha un’assoluta esperienza internazionale dopo aver guidato squadre blasonate nei migliori campionati europei, è abile nel gestire un gruppo sempre pieno di campioni ed è amato dai suoi giocatori in maniera incondizionata.Un solo dubbio attanaglia i tifosi. Le minestre riscaldate al Milan sono sempre state disastrose, basti pensare ai flop dei ritorni di Sacchi (1996-1997) e Capello (1997/1998) che non hanno certo portato i frutti sperati lasciando una macchia nelle loro gloriose carriere.Se però questo matrimonio non s’avrà da rifare bisognerà puntare su profili diversi, su qualcosa di nuovo che dia una scossa all’ambiente e così i nomi di Conte e Montella potrebbero tornare di attualità con tutte le difficoltà del caso per ingaggiarli.I tifosi sperano nella fumata bianca da Madrid anche a costo di andare a piedi a Valdebebas per riportarlo in Italia.Davide Benericetti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy