MILAN, IL GIORNO DELLE PRIME VOLTE. PILLOLE DI MERCATO

MILAN, IL GIORNO DELLE PRIME VOLTE. PILLOLE DI MERCATO

Chiara De Luca (fonte foto pianetamilan.it)
Chiara De Luca (fonte foto pianetamilan.it)
In casa Milan, il 14 giugno è una data importante: la data delle prime volte. Nel 1967, in questo giorno, il Milan conquista la sua prima Coppa Italia vincendo 1 – 0 la finale contro il Padova, con la rete decisiva firmata da Amarildo. Il 14 giugno del 1989 c’è la prima edizione della supercoppa italiana allo stadio San Siro che vede il Milan campione d’Italia sfidare la Sampdoria, vincitrice della Coppa Italia. La partita termina con la vittoria rossonera per 3 – 1 con le reti di Vialli per il vantaggio doriano. Pareggio immediato con RiJkaard ed infine, Mannari per il vantaggio rossonero e Van Basten su rigore per chiudere i conti.Il 14 giugno 2015 il Milan attraversa un periodo che probabilmente sarà ricordato in futuro, non solo per l’esito della stagione, la peggiore dell’era Berlusconi, ma soprattutto per la voglia di ritornare grandi che si respira a Milanello e soprattutto per il cambiamento che la società e la squadra si stanno accingendo ad affrontare. Dopo la grande novità dell’arrivo della cordata thailandese di Mr Lee, negli ultimi giorni altri nomi importanti sono stati chiamati in causa da Hummles ad Ibrahimovic. Certo, nulla è ancora certo, niente è stato ancora firmato, ma la sicurezza dimostrata dai dirigenti non può che far sperare in una vera e propria rivoluzione.Ed infatti l’agenda rossonera è piena di appuntamenti importati questa settima. Domani ci sarà un incontro tra Raiola e lo sceicco proprietario del Psg per il possibile trasferimento in rosso nero di Ibrahimovic. Altro incontro previsto è per Kondogbia che potrebbe lasciare il Monaco per 30 milioni di euro. Dopo la trasferta di Galliani a Montecarlo, in questi giorni ci sarà un ulteriore incontro tra le parti per decidere se affidare al giovane talento classe 93 il futuro centrocampo rossonero.Non sarà un’impresa facile dal momento che Kondogbian è entrato anche nel mirino di altre due italiane, la Juventus e l’Inter. Della squadra francese, comunque, non è l’unico ad essere stato notato. Un altro giocatore del Monaco è stato puntato dal radar Galliani: Abdennour. Per il centùrocampista però, le probabilità sono meno felici dal momento che la cifra richiesta per il riscatto sembrerebbe essere molto elevata. Ed infine, le voci riguardo Hummles, il tedesco classe 88 legato al Borussia Dortmund fino al giugno 2017,corteggiato anche dal Mancheser United, che resta un nome ancora sospeso tra sogno e realtà.Chiara De Luca

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy