MILAN-FIORENTINA 1-1, LE PAGELLE: MURAGLIA ZAPATA, MALE MENEZ

MILAN-FIORENTINA 1-1, LE PAGELLE: MURAGLIA ZAPATA, MALE MENEZ

Cristian Zapata (fonte foto: www.zimbio.com)
Cristian Zapata (fonte foto: www.zimbio.com)
Abbiati 6: Incolpevole sul gol di Ilicic, non è chiamato a molti altri interventi.Abate 6: Si conferma uno dei più positivi dei suoi, stavolta però non brilla in fase offensiva.Alex 6: Ordinaria amministrazione, nella ripresa salva la porta con una gran chiusura su Babacar. Nel finale prova ad agire da centravanti di peso, senza successso.Zapata 6,5: Qualche brivido per i suoi disimpegni, ma nel complesso ripaga la scelta di Inzaghi che lo preferisce a Rami: vince tutti i duelli e limita al meglio il connazionale Cuadrado. A referto poi c’è anche l’assist di testa a De Jong.De Sciglio 5: Due passi indietro rispetto alle ultime gare: non si propone davanti, da una sua palla persa nasce il pari della Fiorentina.Poli 6,5: Bella prestazione la sua, tanta corsa e buoni inserimenti in area avversaria, non sempre assecondati dai compagni (dal 68′ Bonaventura 5: Non entra bene in partita e perde molti palloni in mezzo al campo e sulla trequarti)De Jong 6,5: Caparbio in occasione del gol, quando va a prendersi con decisione la bella sponda di Zapata. Tanta sostanza in mezzo al campo, si addormenta in attacco nell’azione del gol di Ilicic.Muntari 5,5: La voglia e l’impegno ci sono, ma spesso il ghanese si muove in modo disordinato e confuso.Honda 6: Non è il letale killer delle scorse partite anche perchè difficilmente riesce ad avvicinarsi alla porta di Neto, non è ben supportato da Menez e sente la mancanza delle sovrapposizioni di Abate.Menez 5: Non è l’imprevedibile giocoliere delle prime partite, non entra mai nel vivo del gioco e sbaglia molto (dall’80’ Torres 6: Entra in campo con lo spirito giusto, sgomita con Savic e alza il baricentro della squadra, ma a referto va solo un tentativo di rovesciata mal riuscito).El Shaarawy 6: Lotta e corre molto, segno che la miglior condizione fisica sta tornando, ma sono ancora lontani i tempi in cui il Faraone faceva il bello e il cattivo tempo nella metà campo avversaria.Inzaghi 6: L’approccio alla gara è giusto, anche se come Montella dall’altra parte si preoccupa più di difendere che di segnare. Dopo il pari della Fiorentina prova ad alimentare l’assalto dei rossoneri cambiando modulo e inserendo una vera punta, ma il risultato non è quello sperato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy