MILAN: BUONA LA PRIMA IN CINA! LAVORI SEMPRE IN CORSO IN CHIAVE MERCATO

MILAN: BUONA LA PRIMA IN CINA! LAVORI SEMPRE IN CORSO IN CHIAVE MERCATO

Federica Di Bartolomeo
Federica Di Bartolomeo (fonte foto: pianetamilan.it)
Poco o niente in palio, ma la soddisfazione è ugualmente tanta. Un derby di facciata più che di sostanza, ma pur sempre un derby e i rossoneri se lo aggiudicano per la gioia dei tifosi e del nuovo allenatore, che non ci stava a perdere contro la sua ex squadra.Buona la prima, avranno sospirato quasi tutti. Non una partita spettacolare dal punto di vista del risultato, ma importante perché ha messo in evidenza i limiti e i punti di forza di una squadra che sembra stia a poco a poco ritrovando la propria identità. Troppo presto per tirare le somme, è vero, già la partita contro il Real Madrid potrebbe dire altro, ma per quel che si è visto in campo sembra che il Milan in questa nuova veste possa funzionare, ovviamente con tantissimi margini di miglioramento.Un Inter in  formato “baby” con Taider, Longo, Baldini e Delgano dal primo minuto, una scelta quella di Mancini che ha spiazzato un po’ tutti, ci si aspettava infatti una formazione ben diversa o almeno molto simile a quella prevista per l’esordio in Campionato del 23 agosto. Un Milan invece un po’ più formale ma pur sempre in fase “work in progress”. Partita di assestamento quindi per entrambe, bene i due nuovi acquisti rossoneri partiti dalla panchina, ma a decidere è un eurogol di Mexes.Si festeggia, ma la tournèe non è ancora finita e si lavora per preparare la partita contro il Real Madrid che ha già messo a sedere per tre a zero i cugini nerazzurri. Per l’occasione Mihajlovic ritrova Menez, protagonista della scorsa stagione con i suoi sedici gol, il francese ha infatti ripreso ad allenarsi con il gruppo e perché no il serbo potrebbe schierarlo titolare dal primo minuto dietro Bacca e Luiz Adriano. Da falso nueve a trequartista insomma. Esperimenti per capire quale sarà l’undici titolare del Milan griffato Mihajlovic. Il mercato però sta entrando nel vivo e con buona probabilità la squadra subirà delle ulteriori modifiche. A Milano i vertici societari attendono infatti l’arrivo di Mr. Bee, pronto a chiudere la trattativa entro il 31 luglio. Con il suo ingresso in società il magnate thailandese metterebbe a disposizione ben 100 milioni di euro da utilizzare per rinforzare la rosa. E allora si continuano a sognano Romagnoli, Ibrahimovic, Witsel e forse qualcun altro. Non sono finiti per il Milan i tempi di cambiamenti, fino alla chiusura del mercato estivo la squadra sarà un cantiere aperto in tutti i reparti.Federica Di Bartolomeo@FedericaDB22  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy