MILAN, BRACCIO DI FERRO BERLUSCONI-MIHAJLOVIC PER MEXES

MILAN, BRACCIO DI FERRO BERLUSCONI-MIHAJLOVIC PER MEXES

Commenta per primo!

Philippe Mexes in allenamento, (fonte foto acmilan.com)
La difficoltà per gli allenatori del Milan di gestire il rapporto con un Presidente come Berlusconi non è certo un mistero. La dirigenza rossonera, per prevenire eventuali conflitti interni, ha sempre optato per allenatori disposti a glissare o sorvolare sulle frequenti intromissioni del Presidente nel progetto tecnico.Poi a giugno, dopo la stagione nera del milanista Pippo Inzaghi, la scelta che nessuno si aspettava: Sinisa Mihajlovic. Ecco, diciamo che sottrarsi dai conflitti non rientra proprio nel carattere del tecnico serbo. Eppure lo spirito che ha portato Mihajlovic, riportando al centro il progetto tecnico e obbligando sia Berlusconi sia Galliani ad un confronto continuo con lui, è stato davvero una ventata d’aria che ci voleva. Adriano Galliani, dall’essere l’unico con voce in capitolo sul mercato, si è ritrovato a dover conciliare le posizioni del Mister e del Presidente, e poi queste con la propria opinione. Un dialogo che è risultato costruttivo e lascia ben presagire.C’è un unico neo, che però fa intravedere la possibile degenerazione di questi rapporti. Si tratta di Philippe Mexes. Il francese era in scadenza di contratto, e Mihajlovic non lo prevedeva nella sua rosa. Invece Berlusconi, che apprezza il profilo del difensore, gli ha rinnovato il contratto quasi all’insaputa del Mister. Così, dopo circa due mesi di preparazione e un gran gol contro l’Inter, ecco che Mexes è di nuovo sul mercato. Questa volta è entrato in gioco anche Galliani, che sul francese la pensa come Mihajlovic. L’affare con la Fiorentina sembrava fatto, e invece no. Il blocco è arrivato direttamente da Berlusconi in persona: aveva detto che Mexes sarebbe rimasto, e così deve essere.Il mercato è ancora aperto, e tutto può succedere. Però una cosa è certa: il dialogo tra Mister e Presidente dovrebbe essere costruttivo, ma per esserlo devono volerlo tutti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy