MILAN, ATTENTO ALLA FATAL CESENA: TRE PRECEDENTI INDIGESTI

MILAN, ATTENTO ALLA FATAL CESENA: TRE PRECEDENTI INDIGESTI

Stadio Manuzzi, casa del Cesena (fonte foto: www.tuttomercatoweb.com)
Stadio Manuzzi, casa del Cesena (fonte foto: www.tuttomercatoweb.com)
L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport ricorda tre precedenti tutt’altro che ameni delle trasferte rossonere a Cesena.Il primo è datato 16 maggio 1982: al rientro dopo la retrocessione punitiva per lo scandalo scommesse, il Milan deve vincere e trovare una serie di incastri favorevoli tra gli altri risultati per poter passare. Sotto 2-0, i rossoneri trovano il pari e poi la vittoria, ma dal San Paolo manca il risultato di Napoli-Genoa: Milan retrocesso nuovamente, sul campo però.Il secondo si consuma l’8 gennaio. Il Milan di Sacchi viene sconfitto per 1-0 con la prima ed unica rete in Serie A di Hans Holmqvist. Una provinciale sconfigge una big, uno sconosciuto vivrà il quarto d’ora più bello della sua carriera.Il terzo e ultimo episodio è invece più recente. E’ l’11 settembre 2010, il Ceseana trainato da Giaccherini annulla il Milan stellare (Ambrosini, Pirlo, Gattuso, Ibrahimovic, Pato, Ronaldinho solo alcuni nomi in campo) per 2-0. Ma a far infuriare Berlusconi fu l’arbitraggio di Russo:  “Non c’erano tre fuorigioco che ci sono stati fischiati. Il problema è che spesso il Milan si imbatte in arbitri di sinistra”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy