LIVE PM – INZAGHI: “NON HO ANCORA DECISO LA FORMAZIONE, MA VI GARANTISCO CHE DAREMO TUTTO”

LIVE PM – INZAGHI: “NON HO ANCORA DECISO LA FORMAZIONE, MA VI GARANTISCO CHE DAREMO TUTTO”

Filippo Inzaghi a Milanello (fonte foto: www.fourfourtwo.com)
Filippo Inzaghi a Milanello (fonte foto: www.fourfourtwo.com)
Clicca QUI per commentare con noi su Facebook!Finisce qui la conferenza stampa.Il derby del Giappone: “Con il Giappone ho un grande rapporto, nel 2003 ci portai mia mamma, per farle capire l’affetto che ricevevo in quel luogo. Nagatomo non lo conosco, ma credo che fuori al campo, come Honda, sia un grande professionista. Vedremo se domani sarà il turno di Keisuke”.L’affetto della squadra: “Ho letto certe dichiarazioni e sono molto contento, ovviamente devo lasciare fuori qualcuno e mi fa piacere che la squadra lo abbia capito. Domani auguro a questi ragazzi di vincere, se lo meritano per come si allenano”. Sulla vita da allenatore: “Credo di essere stato scelto perchè sono in grado di far bene. Ormai non ho dubbi, voglio fare questo mestiere e ho tanta voglia di imparare. Spero che il Milan mi abbia scelto per questo motivo e non per il mio passato da giocatore. Domani? Faremo di tutto per vincere e regalare una gioia ai tifosi, il derby è aperto a qualsiasi risultato”.La partita di domani e le motivazioni: “Sarà fondamentale vincere, quando faccio la riunione prepartita parlo con la pancia, non ho ancora deciso cosa dire alla squadra. In alcuni casi parlare non serve, tutti hanno già le motivazioni giuste, con uno spirito del genere si arriva a grandi traguardi”.Honda: “Sta bene, davanti abbiamo problemi di abbondanza, starà a me scegliere chi far giocare. Un allenatore comunque deve pensare anche ai cambi”.Il centrocampo: “Essien e Muntari? Vedremo domani che schema utilizzare”.Capitolo Torres: “I movimenti sono giusti per il suo modo di giocare, spero che si possa sbloccare già domani. Può portarci in alto, mi auguro sia la sua partita”.Zeman: “Meglio parlare del derby”.L’arrivo di Mancini:Dispiace per Mazzarri, però so che tornerà più forte di prima. L’Inter di Mancini ha vinto tanto, ma adesso non si può parlare di vantaggio o svantaggio, lo vedremo domani sera. Non ho mai pensato ad un derby più difficile con un allenatore diverso da Mazzarri, anzi”. Berlusconi: Non pretende mai nulla, anzi è sempre molto rispettoso. E’ prodigo di consigli, ha l’esperienza giusta per darli. Bello che sia venuto, nonostante l’uveite”.Un ricordo sui derby da giocatore: “Ce ne sono tanti, il primo a cui penso è l’euroderby del 2003, se non avessimo vinto non sarebbe però così bello. Auguro anche a qualche giocatore di vincere la CHampions così. Ricordo poi il 2008, con Kakà. Domani i miei ragazzi vivranno una partita speciale, spero la possano affrontare con serenità”. Ancora su Conte: “Lo conosco bene, sono contento che sia lui il CT. Ben vengano gli incontri, ma nel rispetto delle regole”.Le assenze: “Ci mancano tanti giocatori importanti, chi giocherà darà il meglio. Tutti si allenano sempre con professionalità. Sono molto sereno, non penso che una singola assenza possa cambiare la partita. Alternative ad Alex? Ho tanta scelta: Albertazzi, Armero, Mexes, Zaccardo e Zapata, cercherò chi è meglio schierare”. Montolivo: “Partirà dalla panchina, mi ha messo voglia di farlo giocare, ma con lui dobbiamo essere cauti, comunque ci darà una grande mano”.L’emozione degli allenatori: “Mancini ha allenato tanti derby, io sarò molto emozionato, ma lo sono sempre. Domani capirò ancora meglio che non è una gara come tutte le altre, il derby si deve vincere. Dobbiamo cercare la vittoria in ogni modo per i nostri tifosi”. L’atteggiamento: “Dobbiamo ripartire dalla gara con la Samp. Abbiamo giocato bene, dobbiamo migliorare nei difetti e aumentare quello che abbiamo fatto bene. Abbiamo un’anima, dobbiamo ripartire da qui. Difesa? Tutta la squadre deve essere brava a fare le due fasi”.Il ruolo degli allenatori: “Le stelle sono in campo, non in panchina. Spero che i nostri ragazzi possano rendere felici i tifosi, io ho visto che si sono allenati bene. La scossa ce la darà San Siro. Ho pensato alla mia squadra, non all’Inter. Se alla vigilia  ho queste sensazioni sono sereno. Sarà difficile essere più forti di questo Milan domani”Finita l’intervista a Milan Channel, inizia la conferenza.Conte: Abbiamo un ottimo rapporto, cercherò di capire il suo sfogo, ma non voglio commentare. Tutti vogliamo bene alla Nazionale e ai nostri talenti”. Lo status del Milan: “Non siamo una grande squadra, dobbiamo diventarlo, per questo ho pensato poco all’Inter e tanto a noi stessi. Domani in campo voglio l’atteggiamento di Genova, dobbiamo aumentare le nostre certezze”.La formazione: “C’è chi vince con 4 attaccanti, chi con uno solo. Non sono d’accoro con chi dice che siamo difensivi, abbiamo due soluzioni: 4-3-3 o 4-2-4. A Genova abbiamo giocato con 4 attaccanti, ma non ho ancora deciso come giocare domani.  In base agli interpreti che sceglierò vedremo quale modulo utilizzare. Il sistema di gioco ideale non esiste, altrimenti vincerebbero tutti. Alla fine conta spirito, voglia, organizzazione e sacrificio”.Berlusconi: “La sua presenza ieri dimostra che ha voluto essere vicino alla squadra, lui è la nostra forza, ci dà consigli ma sempre nel modo giusto. Speriamo di renderlo felice domani sera. Honda?  Pensavo fosse stanco ma invece l’ho trovato bene. E’ chiaro che davanti siamo in tanti, per cui qualcuno dovrà star fuori. Ho ancora un allenamento e cercherò di capire chi mi dà più garanzie per partire dal primo minuto“. San Siro: “La scossa a questa partita potranno darla solo i tifosi. So che San Siro sarà esaurito, vi assicuro che daremo l’anima per 90 minuti”.Capitolo Alex: “Ha sentito un fastidio, speravamo non fosse nulla e invece ha un altro problema muscolare. Dispiace ma chi giocherà farà bene”.Si passa poi al derby: “Un allenatore deve essere bravo e sbagliare il meno possibile, non è facile, ma io guardo tutti i giorni la squadra e mi affido alle sensazioni. Bisogna anche tener conto di determinate caratteristiche dei giocatori. Siamo pronti, ci siamo allenati bene”.Si inizia con la classica intervista a Milan Channel: “In vista del derby di domenica sera, alle 14.15 Pippo Inzaghi parlerà in esclusiva per Milan Channel e a seguire, attorno alle 14.30, interverrà in conferenza stampa dal Centro Sportivo di Milanello. Per non perdere nemmeno una dichiarazione del tecnico rossonero alla vigilia del match più importante, segui con PianetaMilan la diretta testuale della conferenza! Restate con noi!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy