LA REPUBBLICA – PABLO DANA: “IL MILAN DEVE RESTARE ITALIANO, BEE SOLO UN INVESTITORE”

LA REPUBBLICA – PABLO DANA: “IL MILAN DEVE RESTARE ITALIANO, BEE SOLO UN INVESTITORE”

Bee Taechaubol
Bee Taechaubol, broker interessato all’acquisto del Milan (Fonte: www.gazzetta.it)
Nel corso della sua lunga intervista a “La Repubblica” di oggi, Victor Pablo Dana ha parlato anche del nuovo possibile assetto societario del Milan, queste le sue parole: “L’interesse di Bee, con la sua cordata garantita da banche e investitori forti, è ottenere successi concreti, non fare parole. Le decisioni verranno prese con Fininvest. E se la strategia di sviluppo si rivelerà corretta, la nostra posizione si rafforzerà nel tempo. Bee è un investitore, non farà mai passerella in tribuna (ndr iI broker thailandese potrebbe non assumere cariche, indicando dai 3 ai 6 membri espressione del gruppo che rappresenta, i cui soci forti sono il fondo Ads Securities di Abu Dhabi e la China Citic Bank). Il Milan è italiano e lo deve restare. Il Milan è un prodotto italiano doc, come la moda”.Un discorso questo che si può applicare anche al mercato, dove l’attuale modus operandi rimarrà, di fatto, invariato, nonostante la partenership con Doyen Sports: “Lucas è una risorsa: mette a disposizione la sua capacità di consigliare e individuare grandi calciatori. Si è appena incontrato a Berlino con Galliani. Quanti milioni servono per il mercato? La cifra non la so, ma Berlusconi non è fesso: non può continuare a buttare soldi a fondo perduto. Se ha accettato di fare un passo così enorme, è perché gli abbiamo fatto tornare fiducia ed entusiasmo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy