LA REPUBBLICA – INZAGHI-ALLEGRI: C’ERAVAMO TANTO ODIATI

LA REPUBBLICA – INZAGHI-ALLEGRI: C’ERAVAMO TANTO ODIATI

Commenta per primo!

Fonte: www.datasport.it
Fonte: www.datasport.it
Tra i due è odio, odio vero. I due sono Pippo Inzaghi e Max Allegri. 20 settembre 2012: litigio al Vismara, Allegri temeva che Inzaghi volesse soffiargli la panchina del Milan, spintoni e urla davanti ai ragazzini che allenava SuperPippo. Il Milan, poi, per rimettere tutto a posto, allestì una conferenza della pace tra i due, con stretta di mano annessa. Ma il rapporto gelido, tra i due, è rimasto. Pippo ha smesso di giocare per colpa di Max, lo ha cancellato dalla lista Champions nel 2011, una sorta di sacrilegio per il popolo milanista; Max, probabilmente, è stato allontanato dal Milan perché Pippo, il predestinato della panchina, prima o poi se la sarebbe presa. Uno ha fatto la gavetta, tra Spal, Sassuolo, Cagliari, l’altro è nato imparato nel Milan. 6 anni di differenza, ma Max sembra più vecchio di una vita, perché la panchina logora chi ce l’ha. Max e Pippo si stringeranno la mano, come da rituale, ma uno si conterà le dita, l’altro se la laverà. A riportare la notizia “la Repubblica” in edicola oggi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy