LA REPUBBLICA – CARATTERE E LAVORO: E’ UN NUOVO HONDA

LA REPUBBLICA – CARATTERE E LAVORO: E’ UN NUOVO HONDA

Commenta per primo!

Keisuke Honda nella partita contro il Chievo (Fonte: united11.nexoneu.com)
Keisuke Honda nella partita contro il Chievo (Fonte: united11.nexoneu.com)
L’oggetto misterioso è diventato indispensabile. Così “la Repubblica” in edicola oggi definisce Honda. Il numero 10 del Milan pare un altro giocatore rispetto a quello della passata stagione. E due sono i fattori che lo hanno aiutato a diventare, fino a questo momento, il capocannoniere del Milan. Uno è sicuramente il lavoro atletico: da anni il giapponese non faceva una preparazione atletica completa, vuoi per gli impegni con la propria nazionale, vuoi per il particolare calendario del campionato russo. Il secondo è sicuramente il carattere: ha conteso la punizione gol a Menez (“Se fosse stato Kakà gliela avrei lasciata”), non era felicissimo della sostituzione, ma è stato consolato poi da mister Inzaghi. E, cosa non da poco, Honda sta iniziando a parlare l’italiano. Ed è uno degli elementi che più lo ha aiutato a cambiare passo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy